Politica

Infermieri, Rostan (Misto): “Eroi nelle emergenze ma dimenticati per di diritti e tutele”

Napoli, 12 Maggio – “In Italia gli infermieri sono 450mila. Li chiamiamo eroi nelle emergenze, poi ce li dimentichiamo. Eppure sono la prima frontiera della cura, la prima linea dell’assistenza, la prima mano che soccorre. Gli infermieri sono angeli custodi del malato, quelli che sono sempre accanto a lui. Oggi celebriamo la Giornata internazionale di questa straordinaria professione. «Ovunque per il bene di tutti», è lo slogan della Federazione nazionale ordini professioni infermieristiche.

In Italia abbiamo 5,8 infermieri per ogni mille abitanti. La media dei Paesi dell’Ocse è 8,8. Dobbiamo investire di più per aprire nuovi spazi di lavoro, per aumentare la prossimità della cura, per dare respiro anche a chi lavora già. Durante la pandemia gli infermieri non si sono risparmiati: nonostante la mancanza, nella prima fase, dei dispositivi di sicurezza, hanno lottato.

Li abbiamo visti stremati, affaticati dalle tute di contenimento, dalle visiere, dalle mascherine. Hanno salvato vite e sono diventati un simbolo. Ma dietro il simbolo ci sono le persone. Rendiamogli omaggio oggi, nella Giornata internazionale dell’infermiere, ma ricordiamocene anche domani quando dovremo riconoscere loro più diritti, più tutele, più rispetto”. Così in un post Michela Rostan, Vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.