Attualita'

Inauduti attacchi contro la città di Napoli, l’ambasciatore palestinese difende la Palestina e Napoli contro le offese di Cruciani

loading...

Napoli, 13 Gennaio – Nella trasmissione radiofonica dell’ 8 gennaio “La Zanzara” di Radio 24, il giornalista Giuseppe Cruciani  e non solo lui come si può notare dal video della diretta radio pubblicato da MondoNapoli Cannel  su YouTube ( https://www.youtube.com/watch?v=ffuCfXeHVfU ) offendono e denigrano spudoratamente la città partenopea facendo leva sul video del rider rapinato dello scooter.

Riferendosi all’accaduto si dipingere Napoli come uno scenario di guerra con le seguenti frasi  «è più pericoloso fare il rider a Napoli piuttosto che fare il presidente degli Stati Uniti» ed ancora «Prendi uno della CIA e lo mandi a Napoli a fare il rider, ti dice di no! Preferisce andare in Afghanistan» infine Cruciani dice la sua,  ed ascoltando e guardando bene il video della diretta, a differenza da come riportato su alcuni quotidiani, non sembra fare riferimento a se stesso quando tira in causa la Palestina, ma si riferisce ad un ipotetico agente del Mossad ( divisione antiterrorismo israeliana) facendo intendere che manco quell’ agente farebbe il rider a Napoli e che invece direbbe, in caso di proposta «Preferisco andare a sparare i palestinesi a Ramallah piuttosto che fare il rider a Napoli »

Paragoni insignificanti, denigrazione verso la città di Napoli ed il popolo napoletano, ma ancora più grave è paragonare un rider che lavora a Napoli con le forze di occupazione israeliane in Palestina,  facendo intendere che sono i miliziani israeliani a correre rischi nei confronti dei palestinesi.

Scherzare sulla morte  di cittadini di un popolo già sofferente per le vicende che da tempo ormai  lo affliggono, è un qualcosa di veramente spregevole. Scherzare sulla sofferenza e sulla violenza che un popolo subisce ogni giorno, per un’occupazione illecita è davvero senza cuore, nel torto o nella ragione, non si augura mai il male al prossimo.

L’ambasciata di Palestina in Italia condanna la frase di Cruciani e lo fa in via ufficiale emanando un comunicato stampa molto diplomatico con toni educati e solidali dal titolo  -Non si scherza con l’uccisione dei palestinesi- riportato di seguito testualmente

«L’ambasciata di Palestina in Italia condanna vivamente l’uso improprio della situazione drammatica in cui vive il popolo palestinese, fatto dal giornalista Giuseppe Cruciani nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara dell’8 gennaio. Con l’intento di denigrare Napoli e tutto il popolo napoletano, a cui va la nostra solidarietà, il conduttore si permette di paragonare le condizioni delle forze di occupazione israeliane in Palestina con quelle di un rider che lavora a Napoli, sostenendo che quest’ultimo corra maggiori rischi. Ciò che Cruciani non dice è che le forze di occupazione israeliane di rischi ne corrono ben pochi, mentre è il popolo palestinese a subire quotidianamente violenze e vessazioni, in virtù dell’occupazione illecita della sua terra, riconosciuta ripetutamente come tale dall’ONU. Contrariamente a quanto suggerito da Cruciani, per gli israeliani non è difficile né rischioso “combattere” e “sparare ai palestinesi”. Tant’è che lo fanno ogni giorno, impunemente, senza che la comunità internazionale faccia nulla per impedirglielo veramente, mentre il popolo palestinese tenta disperatamente di resistere per esistere, con le sole armi del coraggio e della nonviolenza. L’Ambasciata coglie questa occasione per sollecitare gli organi di informazione italiani a prestare maggiore attenzione a ciò che comporta l’occupazione illegale dei territori palestinesi, invitandoli a non scherzare con quella che è una dura realtà, fatta di sofferenze imposte da Israele contro ogni norma internazionale»

Non è plausibile che un programma mediatico conceda tali affermazioni, come non è accettabile che Cruciani, anche se il suo giornalismo è caratterizzato da elementi satirici e controversi oltre che irriverenti, unito ad una dialettica talvolta volgare (come riportato da Wikipedia) possa offendere liberamente il popolo napoletano, prendersi gioco dei palestinesi e ironizzare su uno scenario di guerra.

L’ambasciata palestinese in Italia ha fatto il primo passo, come dovrebbe anche fare il Sindaco di Napoli De Magistris. Si spera che Cruciani e radio 24 si scusino pubblicamente con i napoletani ed i palestinesi.

Giacomo Piccolo

 

 

 

 

 

 

 

Fonte del comunicato: www.ambasciatapalestina.com/

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.