Comuni

Il lungomare di Napoli sempre più sporco e pieno di cartacce e lattine

loading...

Napoli, 22 Luglio – Il lungomare di Napoli, che è tra le zone più frequentate e visitate al mondo, continua a versare in condizioni critiche a causa del cumulo di cartacce, lattine, bottiglie di plastica, cannucce che ogni giorno invadono i marciapiedi ed i muretti di una delle zone più belle della città.

Sono, infatti, sempre più frequenti le segnalazioni a tal proposito che i cittadini inviano al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“E’ un problema legato ad un’inciviltà dilagante tra le persone, che bevono, mangiano e brindano e poi abbandono tutta la spazzatura in strada.  Purtroppo constatiamo un’assenza di senso civico che è disarmante, occorrerebbe un piano di rieducazione sociale e civica, le persone devono comprendere che è fondamentale prendersi cura del proprio territorio.

Sappiamo bene però che vi è anche ad una carenza di servizi di pulizia e di cestini per i rifiuti che di fatto incentiva questa inciviltà. Chiediamo, allora, una programmazione seria per gli interventi di pulizia e installazioni di più cestini sul lungomare, il biglietto da visita della nostra città non può essere ridotto ad una pattumiera, così non si incentiva il turismo. “-sono state le parole del Consigliere Borrelli e di Benedetta Sciannimanica, consigliere dei Verdi-Europa Verde della Municipalità I.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.