Comuni

GIOVANE DENTRO: in memoria di S.E. Rev.ma Mons. Silvio Padoin

loading...

Napoli, 4 Novembre – “Gli esami non finiscono mai!”, esclamava – a mio dire avvedutamente – il drammaturgo Partenopeo Eduardo De Filippo: occorre, infatti, aggiornarsi di continuo per cercare di far fronte alle avversità della vita quotidiana, non tanto sfogliando manuali pesanti e stracolmi di polvere, quanto piuttosto incontrando le persone, ascoltandole con attenzione e cercando, insieme con esse, di giungere ad una soluzione.

A quest’attività era dedito Monsignor Silvio Padoin, Vescovo emerito della Diocesi di Pozzuoli, tornato alla Casa del Padre all’alba di quattro giorni fa: egli non amava rimanere comodamente assiso sulla poltrona del suo scrittoio ad esaminare cartacce, ma preferiva uscire, interagire con le anime affidate alla sua cura, cosa che gli consentiva di stare al passo con la realtà Puteolana e capire le reali esigenze dei più deboli, specialmente se di giovane età.

L’incontro con la gente – anche informale – ha permesso compianto Vescovo a conoscere Pozzuoli e la Zona Flegrea in maniera approfondita, facendo tesoro di ciò che aveva modo di percepire passeggiando per le strade: la realtà della nostra terra è piuttosto difficile da comprendere, perciò occorre dialogare in maniera costante con la popolazione.

I dialoghi intrattenuti durante la giornata inducevano, dunque, Monsignor Padoin a chiudere gli occhi per un momento e meditare: in veste di pastore – come egli stesso amava definirsi -, cercava, nel quotidiano, di agire funzionalmente al bene della comunità, chiedendo al Signore di illuminargli il cuore e la mente.

Questa costante preghiera, egregi Lettori, lo ha spronato ad intraprendere una serie di lodevoli iniziative atte a venire in soccorso di chi, a vario titolo, versava in condizioni di debolezza e sconforto: tra le tante, merita d’essere menzionata l’evangelizzazione delle nuove generazioni, sovente tormentate da un’idea distorta di Dio e della Chiesa.

Mons. Padoin era, dunque, dell’avviso che il dialogo costante costituisse l’arma più potente per la risoluzione di ogni problematica all’interno di una comunità, a nulla rilevando la natura di quest’ultima: poteva trattarsi, infatti, tanto di una civitas (composta, quindi, da cittadini) quanto di un’ecclesia (ovverosia un’assemblea di persone accomunate dalla Fede cristiana).

Un altro particolare che mi ha profondamente colpito – e che intendo qui porre in rilievo – è l’amore incondizionato del compianto Vescovo verso Pozzuoli ed il Meridione tutto. Nel corso del suo episcopato, egli ha sentito un calore quasi familiare, a fronte dell’affetto e della stima che i fedeli nutrivano nei suoi riguardi: d’altronde, il cristianesimo autentico va ben al di là della costante frequentazione di una parrocchia o della partecipazione alle liturgie domenicali, ma comprende, altresì, momenti di condivisione, cosa che il caro Mons. Padoin non ha mai posto nel dimenticatoio.

Desidero rivolgere, nelle righe conclusive di questa breve riflessione in memoriam, un cordiale ringraziamento al Vescovo emerito per essersi dimostrato un uomo di “Fede retta, Speranza certa e Carità perfetta” – virtù cristiane che San Francesco, nel corso delle sue preghiere giornaliere, chiedeva al Signore di donargli -, e per aver insegnato ad ogni Puteolano – credente e non – che l’amore del Prossimo va conquistato con il buon esempio e null’altro.

Infine, intendo invitare l’Amministrazione Comunale di Pozzuoli a prendere in considerazione l’idea di intitolare una strada a Monsignor Padoin, un Veneto che ha dimostrato grande affetto nei confronti della civitas Puteolana. Possa la Sua Anima Benedetta riposare in pace, Eccellenza Reverendissima!  

Adriano Spagnuolo Vigorita

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.