Comuni

False assicurazioni vendute on-line , truffa milionaria in tutta Italia: gli organizzatori quasi tutti campani

Napoli, 15 Giugno – Un’operazione condotta dal nucleo anti-frodi della Guardia di Finanza ha portato alla denuncia di 44 persone che avevano dato vita ad business milionario con un giro di false assicurazioni auto vendute su siti web. I protagonisti di questa truffa sono quasi tutti campani ed avevano messo in piedi questo sistema in tutta Italia.

Gli utenti venivano attratti sui questi siti web dai prezzi delle rc auto molto convenienti, promossi con i loghi delle principali compagnia assicurative, in realtà però le assicurazioni non avevano alcuna copertura.

“Il web purtroppo è diventato, da tempo oramai, luogo di insidie e di truffe. Anche se è un lavoro molto difficile, impegnativo e lungo occorre che la Guardia di Finanza passi al setaccio i siti web, soprattutto quelli di recente creazione, per controllare e verificare quelli che vendono prodotti e servizi a prezzi sin troppo conventi, che in molti casi sono sospetti. E’ necessario che anche i cittadini e gli utenti diano una mano segnalando siti truffaldini, raccontando le lo esperienze qualora siano stati vittime di truffe o se solo abbiano dei sospetti. SI deve mettere fine a questo fenomeno.”– sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa