Comuni

Ercolano, rubata l’auto della Croce Rossa

Ercolano, 7 Luglio – “Purtroppo questo pomeriggio, nel mentre eravamo in procinto di consegnare ancora quattro #spesesolidali a Torre del Greco, è stata RUBATA la nostra auto #crocerossa!”– è il post denuncia comparso sulla pagina “Croce Rossa Italiana – Comitato di Ercolano”.

Infatti durante il pomeriggio del 6 luglio, è stata rubata l’auto della Croce Rossa di Ercolano mentre i membri stavano consegnando le spese solidali nel territorio di Torre del Greco.

“Un gesto che provoca tanta tristezza ma anche tanta rabbia. Quest’auto ha rappresentato un mezzo ed uno strumento con il quale la Croce Rossa di Ercolano ha potuto affrontare l’emergenza covid distribuendo generosità e solidarietà su tutto il territorio ed ora questo furto, un atto vigliacco e spregevole, offende ed insulta tutto questo lavoro svolto. Ma siamo pronti ad affermare che alla fine a spuntarla saranno i giusti, la macchina solidale non si fermerà a causa di qualche imbecille di qualche criminale ma proseguirà senza sosta e più forte di prima. Ci auguriamo che gli individui che hanno commesso tale furto possano ravvedersi o che siano individuati e puniti in breve tempo. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla Croce Rossa.”– è stato il Commento del Consigliere Regionale dei Verdi-Europa verde Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione sanità.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa