Economia - Finanza

Ecobonus, De Lise (commercialisti): “Definire in fretta le modalità per l’attuazione”

loading...

Semplificazione, strada sbagliata: servono regole certe, rispetto dei tempi e maggior confronto

 

Napoli, 14 Luglio – “Rilancio e semplificazione sono due parole che, nelle ultime settimane, abbiamo ascoltato molte volte dagli esponenti del governo. C’è il rischio, però, che restino tali e non trovino riscontri pratici. Un esempio concreto è l’EcoBonus – SismaBonus 110%, la detrazione al 110 per cento della quale si può usufruire dal primo luglio, ma solo sulla carta. Ad oggi, infatti, mancano ancora i decreti attuativi (erano attesi per il mese di giugno) che definiscano le modalità per usufruire di tale detrazione e quelle per la cessione del credito. In questo modo la portata normativa è del tutto vanificata”. Lo afferma Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili. 

“Purtroppo, ci sembra più corretto parlare di complicazione che di semplificazione. Nei giorni scorsi, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare n. 19/E del 8/7/2020, lunga ben 411 pagine! Tra l’altro rappresenta un approfondimento alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all’anno d’imposta 2019. Peccato che la (prima) scadenza di versamento per le persone fisiche fosse lo scorso 30 giugno”. 

“Ma non è finita qui, –  evidenzia De Lise. – Non possiamo infatti esimerci dal citare la questione della proroga dei versamenti. Il DPCM del 27 giugno ha disposto il differimento al 20 luglio dei versamenti per i soli soggetti ISA, per i quali abbiamo già più volte richiesto la proroga al 30 settembre. Ad oggi però non è prevista alcuna modifica al Decreto Rilancio né appaiono in dirittura d’arrivo nuovi Decreti. Verosimilmente si andrà verso la proroga ex-post. Nulla di nuovo…”.

“Voglio sottolineare una volta di più che l’Unione giovani commercialisti non ha mai condiviso il “giochino” del rinvio del rinvio del rinvio (soprattutto se fatto ex-post), perché agevola solo chi attende ad adeguarsi alle normative, certo che tanto tutto verrà prorogato. Ciò che serve – conclude il presidente De Lise – è invece una programmazione chiara, un confronto tra le parti in causa e il rispetto dei tempi, per agevolare chi le norme le rispetta da subito”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.