Politica

Disabilità, Urraro, Zinzi e Colombo in visita dal Ministro Stefani:”Tanti progetti per la Campania, il ministro sarà presto da noi”

loading...

Napoli, 17 Marzo – Priorità nelle vaccinazioni alle persone con disabilità, coniugare la gestione dei beni confiscati alle finalità socio-assistenziali con particolare riferimento alle attività che coinvolgono i bambini affetti da disturbo dello spettro autistico e una serie di iniziative che mettano di nuovo al centro le fasce deboli.

Sono stati questi i principali temi trattati nel corso dell’incontro svoltosi questo pomeriggio presso la sede del Ministero per le Disabilità, Presidenza del Consiglio dei Ministri, tra il ministro Erika Stefani, il senatore della Lega Francesco Urraro, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale della Campania e presidente della Commissione Anticamorra, Gianpiero Zinzi, e il garante dei disabili della Campania, Paolo Colombo.

È stato un incontro proficuo – spiegano Urraro e Zinzi – che ha gettato le basi di un lavoro che vedrà i suoi frutti nei prossimi mesi con un maggiore coordinamento tra le attività del Governo e l’impegno in Regione Campania. Ci sono tanti aspetti che vanno approfonditi e realtà da incentivare. Al Ministro Stefani abbiamo rappresentato, insieme al garante dei disabili della Regione, le esigenze e le necessità dei disabili campani. L’incontro si è concluso con l’impegno del Ministro a fare presto visita in Campania”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.