Comuni

Cresce il mercato illegale del tabacco. Forte presenza nel napoletano

Borrelli: “Non bisogna alimentare questo mercato criminale.”

 

Napoli, 19 Febbraio – Il mercato illecito del tabacco continua a cresce su tutto il territorio nazionale, con il 5,6 % sul totale di pacchetti di sigarette di contrabbando, con un notevole impatto in negativo sul fisco del Paese, con un danno di circa 700 milioni l’anno, secondo la Guardia di Finanza.
I dati, emersi dalla ricerca Empty Pack Survey, relativa al quarto trimestre del 2019, ha evidenziato la forte presenza del mercato illegale del tabacco nel napoletano: Giugliano in Campania (24%), Casoria (18,3%), Napoli (18%), Torre del Greco (16,7%), Pozzuoli (15%) e Marano di Napoli (11,7%).

“Questo mercato illecito di sigarette crea danni ingenti alla casse dello Stato mentre va ad ingrassare quelle della criminalità, della camorra, che gestisce questo traffico.”- commenta il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli– “Chiediamo ai cittadini di non acquistare sigarette di contrabbando e contraffatte, anche perché maggiormente dannose per la salute, trattandosi di prodotti non controllati, per non alimentare un mercato criminale. Servono più controlli e sanzioni per contrastare questo fenomeno”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa