Politica

Coronavirus, Ficco (Saues):”Servizio emergenza 118 al collasso, scritto a Mattarella e Conte”

loading...

Napoli, 16 Ottobre – Riconoscere l’impegno straordinario dei medici di emergenza territoriale 118 responsabilmente impegnati nell’emergenza Coronavirus in un contesto di grave carenza di personale e di alta esposizione al rischio contagio.

Lo chiede il presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza, Paolo Ficco, che in una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte chiede appunto l’intervento delle massime cariche dello Stato.

“Questi professionisti, ed in particolare quelli in servizio presso il 118 – ricorda e sottolinea Ficco –, sono sottoposti a turni massacranti e sono chiamati a svolgere compiti che spesso esulano dalle loro specifiche mansioni. Una condizione insostenibile, insomma, resa ancor più grave oggi, in costanza di un vero e proprio esodo del personale medico di emergenza verso altri servizi meno impegnativi, meno rischiosi e più gratificanti”.

“Il fatto che a questi professionisti non sia stata ancora riconosciuta alcuna indennità aggiuntiva – rimarca il presidente nazionale del Saues – non è comprensibile e rischia di portare ad un pericoloso depauperamento del servizio 118″.

“L’appello al Capo dello Stato e al Premier, fortemente sollecitato dai nostri iscritti e non solo, ci è sembrato quanto meno doveroso”, conclude Ficco.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.