Politica

Coronavirus, Bando imprese Campania. A. Cesaro (Fi):”Modello istanza espone i professionisti, va corretta subito”

loading...

Napoli, 15 Aprile – “Il bando per le imprese del Piano socio economico della Campania va riscritto daccapo e al più presto”. Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro. “Non solo perché la platea dei beneficiari, ossia coloro che fatturano appena 100 mila euro, è davvero esigua e si finirebbe per privilegiare anche e soprattutto chi le fatture non le fa – spiega l’esponente di Forza Italia –, ma contrariamente a quanto disposto dall’Avviso pubblico, il modello pretenderebbe che i professionisti ai quali le imprese si affidano per la presentazione della domanda si assumano la responsabilità di quanto dichiara l’imprenditore”.

 “Naturalmente –aggiunge Cesaro – questo non è accettabile, soprattutto dopo il grande impegno profuso proprio dall’Ordine dei dottori commercialisti che a partire dal proprio Presidente ha cercato in tutti i modi di dare il proprio contributo per superare delle storture che tuttavia tali sono rimaste negli atti pubblicati. “Naturalmente e come sempre, i tempi sono strettissimi: De Luca batta un colpo”, conclude Cesaro.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.