Attualita'

Cina, la città di Wuhan è isolata: il coronavirus miete un’altra vittima

Wuhan, 25 Gennaio – Il coronavirus miete un’altra vittima. A Wuhan, in Cina, dopo 42 morti e circa 1.287 infezioni, a morire è un medico, Lian Wudong (62 anni) che lavorava nell’Hubei Xinhua Hospital di Wuhan. Poiché il bilancio dei contagio, non sono nell’epicentro dell’epidemia, ma anche nelle province vicine è aumentato, la Commissione Sanitaria Cinese, ha annunciato restrizioni per autobus, aerei, pullman e qualsiasi altro mezzo di trasporto urbano-extraurbano nazionale ed internazionale.

Nel tentativo di bloccare l’epidemia, le autorità cinesi hanno isolato in quarantena circa 43 milioni di persone.

“C’è la possibilità di una mutazione virale e di una ulteriore diffusione della malattia” ha avvertito il vice ministro della salute, Li Bin, durante una conferenza stampa. La Commissione ha annunciato misure straordinarie per contenere la diffusione del virus, con centinaia di persone in viaggio in Cina per le festività dell’anno lunare. Ed il mondo guarda alla Cina, con ansia.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa