Magazine

CBD e sport: un’accoppiata vincente!

Napoli, 21 Settembre – Nel settore dello sport e della nutrizione ci sono svariati diversi elementi importanti per un completo recupero fisico e per la protezione del proprio benessere psicofisico. Tra questi ci sono ad esempio i sali minerali, le proteine e gli aminoacidi.

Da un po’ di tempo esiste una nuova combinazione adoperata dagli sportivi per un recupero veloce in seguito ad uno sforzo. Si tratta del CBD, ovvero uno dei maggiori cannabinoidi presenti nelle foglie e all’interno delle infiorescenze di cannabis.

Differentemente dal THC, che ha un’azione psicoattiva, il cannabidiolo ha ottenuto delle opinioni positive pure dal settore scientifico. Infatti quest’ultimo ha stabilito la grande efficienza e i benefici del CBD per un ottimale recupero fisico; per approfondire l’argomento clicca qui.

Questa è una sostanza che si usa tanto in attività sportive molto fisiche, come le arti marziali miste e il football americano. Ciò per via delle sue funzionalità analgesiche e antidolorifiche.

Inoltre un aspetto fondamentale da sottolineare è che l’Agenzia Mondiale Anti-Doping nel 2018 ha provveduto a togliere il cannabidiolo dalla lista delle sostanze effettivamente tossiche. In tal modo ha consentito l’utilizzo del CBD anche a sportivi professionisti.

 

Quali sono i benefici che il CBD apporta a coloro che praticano sport?

Il motivo principale per cui è così tanto gradito il CBD in ambito sportivo è quello di risultare notevolmente valido, per via delle sue proprietà di tipo antinfiammatorio.

Difatti questo derivato della cannabis sativa sembra sia capace di far diventare molto più celeri i procedimenti inerenti la guarigione. Oltre a diminuire considerevolmente quelle infiammazioni che sono a carico dell’apparato muscolare.

Pertanto la sua attività nel settore sportivo è prettamente quella che solitamente ha un integratore di origine naturale. Per tale motivo bisogna sempre assumerlo dopo l’attività sportiva, in modo tale da favorire il pieno recupero dell’organismo.

Tanti sportivi apprezzano il CBD perché attua un’efficiente azione di tipo analgesico sul dolore. In più è consigliato in modo particolare per quella categoria di sportivi che sono colpiti da dolori cronici o da malattie di tipo traumatico.

Ulteriori benefici apportati dall’uso del CBD sono sicuramente quelli attinenti la capacità di favorire il sonno, rendendone migliore la qualità. Considerate che il riposo per chi pratica sport è fondamentale, in quanto è incluso in quell’insieme che racchiude anche l’allenamento e l’alimentazione, tre fattori essenziali per poter riscontrare dei risultati positivi nel lungo periodo.

Il cannabidiolo sollecita il rilassamento del sistema nervoso, andando così a ripristinare il naturale e corretto equilibrio dal punto di vista psicofisico.

 

Quando bisogna assumere il CBD?

Come è stato detto precedentemente, dal 2018 il CBD non è più ritenuto una sostanza illegale. In ogni caso è importante prestare attenzione, poiché in determinate piante di cannabis sativa ci può essere ancora la presenza di THC, un tipo di sostanza che è tuttora vietata dall’agenzia antidoping.

Dunque quando è preferibile assumere il CBD per rendere migliori le proprie prestazioni sportive? Generalmente il CBD si dovrebbe prendere di mattina, dopo un’abbondante colazione. Alternativamente si potrebbe assumere prima di coricarsi, in modo distanziato dagli allenamenti e dalle gare più rilevanti.

Tali tempistiche sono estremamente importanti in quanto permettono alla sostanza di essere perfettamente metabolizzata dal fisico. Così da riuscire a ottenere un totale recupero a livello fisico.

In che modo si può assumere il CBD? La posologia è svariata: per via sublinguale, svapato, vaporizzato, oppure attraverso tisane e infusi. Qualsiasi sia il metodo, non pregiudica in alcun modo gli effetti inerenti il principio attivo.

 

L’effetto del CBD per gli sportivi

Mediante diverse ricerche si è potuto appurare l’efficacia del cannabidiolo, per quanto concerne la riduzione dei dolori e delle infiammazioni associati a sforzi eccessivi. Questo è possibile grazie al fatto di poter disporre di effetti non solo analgesici, ma anche neuroprotettivi.

In riferimento allo sport sia di tipo amatoriale che professionistico, il CBD favorisce il pieno recupero degli allenamenti giornalieri, incrementa i processi inerenti la guarigione e contemporaneamente va a stimolare il sistema a livello immunitario.

Quindi un giusto utilizzo del CBD riesce a migliorare le prestazioni sportive, riducendo i periodi di pausa forzata causati da incidenti o da stiramenti.

La funzione antinfiammatoria è perfetta per coloro che svolgono delle tipologie di sport che possono essere dannose, a livello muscolare. Inoltre le sue potenzialità calmanti piacciono molto a quegli individui che amano praticare sport come la ginnastica e il golf.

Infine il CBD si può facilmente reperire direttamente online, per merito di siti appositi come per esempio JustBob. Quest’ultimo è infatti lo Shop online di cannabis legale tra i più in voga in Italia e in Europa.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.