Comuni

Caserta, Marianna Grande (Ugl):”L’esposizione dell’esercito di terracotta alla Reggia è motivo di giubilo”

loading...
Caserta, 26 Marzo – “Accogliamo con piacere la notizia secondo la quale alcuni pezzi del pregiatissimo esercito di terracotta, provenienti dal mausoleo cinese di Qin Shi Huang, potrebbero presto essere esposti alla Reggia di Caserta”. E’ quanto ha dichiarato questa mattina agli organi di stampa la Vice Segretaria Territoriale della Ugl Caserta Marianna Grande.
“Nel 2018 la Reggia è stata stabilmente tra le prime tre attrazioni turistiche maggiormente visitate della Campania, un trend questo che porta economie ad una provincia che ha qualità per primeggiare. L’esposizione dei reperti datati 260 a.c. accrescerà la conoscenza di Caserta nel mondo e la relativa attrattività turistica”.

L’evento culturale, che sarà inaugurato tra la fine del 2019 e l’inizio del nuovo anno durerà una decina di mesi, rappresenterà la più importante esposizione degli uomini di argilla mai organizzata del modo occidentale. L’imperatore cinese, di cui al nome del mausoleo, commissionò le circa ottomila statue per farsi accompagnare nell’aldilà. Tra cavalli, arcieri, cavalieri e bighe a Caserta verranno presumibilmente esposti un centinaio di esemplari.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.