Cronaca

Capo Miseno, ritrovato in mare ordigno bellico: trasportato e fatto brillare nella cava di Casamarciano

Capo Miseno, 24 Marzo – Un ordigno bellico, risalente alla II guerra mondiale (1939-1945) è stato ritrovato ieri mattina a Capo Miseno, penisola flegrea del Comune di Bacoli proprio in mezzo al mare.

La segnalazione è stata fatta dalla Marina Militare e sul posto sono intervenuti il Nucleo Artificiere dei Carabinieri e successivamente il gruppo Artificieri dell’Esercito.

 L’ordigno è stato rimosso dal nucleo SDAI – Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi della Marina Militare di Napoli. L’ordigno ancora inesploso è stato trasportato con massima cautela incastrato in contenitori e trasportato a Pozzuoli e tramite gli Artificieri doveva giungere a Casamarciano e nel primo pomeriggio si è provveduto a farlo brillare: un’esplosione controllata nella “cava” fatto a misura di bomba.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa