Politica

Campania, Viglione e Malerba (M5S): “Trasporto flop in Campania effetto di mancanza di investimenti e programmazione”

I consiglieri regionali Viglione e Malerba: “Ticket aumentati del 48,4%, ma investito appena lo 0,69% del bilancio regionale”

Napoli, 30 Gennaio – “E’ evidente che il trasporto pubblico in Campania paghi la scarsa programmazione e la totale mancanza di investimenti in un settore che, oltre che migliorare la qualità di vita di pendolari e viaggiatori, dovrebbe contribuire a decongestionare il tasso di inquinamento e di polveri sottili che saturano l’aria delle nostre metropoli. A farne le spese soprattutto la Circumvesuviana, gestita dalla Regione Campania, con 79mila pendolari che dal 2011 a oggi hanno preferito l’auto ai treni Eav, sempre più sovraffollati e soggetti a continue soppressioni e a ritardi biblici. Il tutto con un riverbero significativo in termini di traffico veicolare e, dunque, di inquinamento atmosferico. Auspichiamo, a tal punto, che venga rispettato il cronoprogramma, già oggetto di modifiche, annunciato dal direttore del trasporto ferroviario Eav, Borrelli, che in una recente audizione da noi convocata in Commissione Trasporti, ha informato dell’arrivo di 37 treni revampizzati e di 40 treni nuovi entro in 4-5 anni”. Così i consiglieri regionali e componenti della Commissione Trasporti Vincenzo Viglione e Tommaso Malerba.

“Resta la fotografia desolante scattata con l’ultimo rapporto Pendolaria, a conferma di un trend che continua a peggiorare di anno in anno. Basti pensare che, in controtendenza alle altre regioni, solo la Campania registra un calo significativo del numero di cittadini che utilizzano mezzi pubblici in Campania. Per non parlare dei vetustà dei treni regionali. I 370 attualmente in servizio in Campania hanno un’età media che sfiora i 20 anni. Ed è paradossale che, a fronte di una qualità del servizio pessima e di un taglio del 15,1% del numero dei treni dal 2010 al 2018, il costo dei biglietti è sia aumentato addirittura del 48,4%. Un vero e proprio obolo per i cittadini, se si pensa che, come sottolineato nel rapporto di Legambiente, nel 2017 gli investimenti per il miglioramento della qualità del servizio rappresentano lo 0,69% del bilancio regionale”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa