Politica

Campania, Saiello (M5S):”Villa Mercede, da Di Scala sfoghi isterici frutto di gelosia per chi lavora bene sulla “sua” isola”

Il consigliere regionale: “Esponente FI si ricorda della vicenda solo quando legge le nostre proposte”

 

 

Napoli, 4 Giugno – “Siamo contenti che la rappresentante ischitana di Forza Italia si sia accorta, anche oggi, che c’è un dramma chiamato Villa Mercede. Peccato che la signora Di Scala se ne renda conto solo quando legge di appelli, denunce o proposte a firma del Movimento 5 Stelle. E che le sue note contengano soltanto invettive nei riguardi di chi si impegna per individuare una soluzione e non elementi propositivi per sostenere la battaglia nostra e quella dei lavoratori a tutela dell’occupazione e garantire il sacrosanto diritto alla salute e all’assistenza. Parole che non offendono noi, ma i lavoratori e le famiglie dei pazienti che si battono per la sopravvivenza di Villa Mercede”.

Così il consigliere regionale M5S Gennaro Saiello. “Se l’intento della consigliera regionale è quello di segnare il “suo” territorio – conclude Saiello – cominciasse a impegnarsi per risolvere i problemi che affliggono l’isola, piuttosto che lasciarsi andare a sfoghi isterici frutto di una infantile gelosia e di malcelata invidia per chi opera per il bene comune e gli interessi dei cittadini”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa