Comuni

Campania, sabato di coprifuoco violato tra Napoli e provincia: 16enne accoltellato dopo le 22 al lungomare

loading...

Napoli, 9 Maggio – “Violare il coprifuoco sta diventando la normalità. Sono tanti i cittadini che in questi giorni ci hanno inviato segnalazioni di questo genere, con violazioni commesse soprattutto dai più giovani, che non rientrano a casa alle 22, così come da regola, ma s’intrattengono ben oltre l’orario consentito assembrandosi troppo spesso senza mascherina. Ieri sera i carabinieri sono dovuti intervenire al centro storico per disperdere prima un gruppo di 500 ragazzi a Largo San Giovanni Maggiore, poi all’una di notte a Largo Banchi Nuovi per disperdere un altro gruppo di ben 250 persone. Mentre sul lungomare si è registrato un accoltellamento ai danni di un sedicenne, un fatto gravissimo accaduto addirittura dopo le 22, quando tutti dovevano essere a casa e invece in tanti erano ancora a passeggio. Mi domando come sia possibile che un numero sempre crescente di genitori di minorenni non si interessino a loro al punto da permettergli di restare per strade ben oltre gli orari previsti. A Frattamaggiore, in piazza risorgimento, ben oltre le 22  moltissimi giovani erano in strada assembrati senza mascherine”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, consigliere Regionale di Europa Verde.

“Dappertutto si registra un allentamento delle regole, come se la paura del virus fosse tutta d’un tratto svanita nel nulla – prosegue Borrelli –  La mascherina sta tornando ad essere un oggetto di moda, da sfoggiare al polso o sotto al mento, e non più un’essenziale dispositivo di sicurezza. Dopo oltre un anno di restrizioni è comprensibile la voglia di normalità da parte di tutti, ma gli sforzi fatti per arrivare a questo punto, con le prime riaperture, con il riaccendersi delle luci di cinema e teatri, con le strade che tornano a riempirsi, non possono assolutamente essere gettati a mare. In questa fase così delicata rivolgo un appello a tutti, teniamo ancora duro e rispettiamo le regole per affrontare l’estate con la certezza di non richiudere. Per chi invece non ha il buon senso di rispettare gli altri non si ammettano sconti, riattivare il contagio oggi potrebbe essere un colpo difficile da sostenere, soprattutto per un’economia allo stremo. Pertanto senso civico e controlli severi sono l’unico modo per superare questo momento”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.