Politica

Campania, Rifiuti. Menna-Mellone (FI):”No al sito stoccaggio a Caivano”

loading...

Napoli, 13 Febbraio – “Caivano ha già dato. Dunque, no al nuovo sito di stoccaggio a servizio dello Stir di Pascarola”. Lo affermano Federico Menna e Giuseppe Mellone, rispettivamente coordinatore di Forza Italia Giovani per il Sud e commissario cittadino di Forza Italia di Caivano.

“La delibera n. 42 con la quale la Giunta rimodula per ben 10 milioni di euro i fondi europei 2007-2013 per la realizzazione di un sito di stoccaggio a Caivano è irricevibile – aggiungono gli esponenti di Forza Italia –: siamo pronti a dare battaglia, alla mobilitazione”.

“Lo abbiamo già fatto utilmente per il trasferimento delle 5.000 tonnellate di rifiuti da Giugliano e Tufino, lo faremo anche con maggior determinazione questa volta”, sottolineano.

“Caivano non può e non deve pagare né l’inefficienza e l’incapacità del governo De Luca né il silenzio assordante dei 5 Stelle buoni solo per le passerelle elettorali. Non consentiremo che Caivano venga seppellita da quella che, come testimonia il tenore di questa delibera, si preannuncia come una nuova emergenza rifiuti in Campania”, concludono Menna e Mellone.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.