Politica

Campania, Incidente mortale sulla 162. Iovino (M5S):”Riaccendere riflettori su sicurezza arteria”

Il deputato: “Vicino alla famiglia del 20enne di Saviano che ha perso la vita nello schianto”

 

Napoli, 30 Agosto – “La morte di un ragazzo di appena 20 anni e il ferimento di suoi tre coetanei a epilogo di un incidente sulla Statale 162, deve farci riflettere sul livello di sicurezza di un’arteria sulla da anni continuiamo a contare troppe vittime. È evidente che le opere realizzate per la ripavimentazione di tratti della Statale non bastano ancora a porre un freno quella che negli anni scorsi si è tramutata in un’autentica mattanza.

In attesa che siano ricostruite le cause del drammatico schianto, sto valutando iniziative istituzionali per riaccendere i riflettori sulla pericolosità di un’arteria percorsa ogni giorno da migliaia di automobilisti. Alla famiglia di Pasquale Somma, il giovane che ha perso la vita nell’incidente dell’altra notte, originario di Saviano e talentuoso giocatore del Cimitile Calcio, vanno le mie condoglianze e la mia vicinanza”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino, all’indomani dell’incidente stradale verificatosi sulla Statale 162, all’altezza di Pomigliano d’Arco, che ha fatto registrare il bilancio di un morto e tre feriti. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.