Politica

Campania, Di Scala (FI):” PSR al palo, Alfieri si preoccupi dello sviluppo rurale”

Napoli, 13 Giugno – “Il Psr Campania 2014-2020 vale un miliardo e 880 milioni di euro ma è tutto paralizzato: ancora oggi agricoltori e allevatori aspettano da oltre un anno l’esito delle graduatorie dei bandi ai quali hanno preso parte. Se chi di dovere, nonostante la recentissima promessa a provvedere entro maggio, non ha mosso un dito perché troppo impegnato con referendum, segreterie di Palazzo, candidature, elezioni comunali e amministrazione locale, si dia adesso una mossa o si faccia da parte: ci sono centinaia e centinaia di imprenditori che hanno investito tempo e fior di quattrini e che non possono più attendere”. Lo afferma la presidente della commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala, che annuncia la convocazione in audizione, per il 20 giugno prossimo, del Consigliere del Presidente della Regione per l’Agricoltura, Caccia e Pesca Franco Alfieri.

“Sono mesi che ricevo numerosissime allarmate segnalazioni di coltivatori e allevatori che dalla task force per la semplificazione annunciata dal consigliere Alfieri si attendevano una svolta che non c’è stata”, sottolinea Di Scala. “Ci auguriamo che in audizione, più che spiegazioni che lasciano il tempo che trovano, il neo sindaco di Capaccio porti qualche buona nuova, possibilmente concreta”, conclude l’esponente di Forza Italia.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa