Politica

Campania, demolizioni. Di Scala (FI):”Serve ordine, da 5 Stelle solo falsità e ostruzionismo”

loading...

Napoli, 18 Febbraio – “Che abbattano prima di tutto la casa di qualche povero cristo che non sa dove andare a vivere, come accaduto a Terzigno, e solo dopo gli edifici pericolanti o della camorra per i 5 Stelle non c’è differenza”. Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia, presidente della Commissione Sburocratizzazione della Regione Campania, Maria Grazia Di Scala che ha presentato oggi in aula un ordine del giorno, rinviato poi alla prossima seduta di Consiglio regionale per l’opposizione del gruppo del Movimento 5 Stelle, che impegnava il governo regionale ad adoperarsi presso il governo nazionale e le autorità giudiziarie per ottenere il riordino delle priorità degli abbattimenti giudiziali in Campania.

“Inventarsi, come hanno fatto pur di far respingere una mia proposta già sottoscritta da tutti i gruppi consiliari, che il Regolamento gli consentisse una firma ‘con riserva’ in calce agli ordini del giorno, non solo è falso ma soprattutto è vergognoso, visto il dramma di cui stiamo parlando”, sottolinea Di Scala.

“La gradualità e la ragionevolezza nell’ordine degli abbattimenti è una battaglia di civiltà ma, come ho purtroppo dovuto constatare anche oggi – conclude Di Scala -, la strada resta ancora tutta in salita”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.