Politica

Campania, Coronavirus. Iovino (M5S):”Nuovo lockdown sarà colpo mortale a economia della Regione”

loading...

Il deputato e responsabile regionale rapporti interni: “A De Luca interessa solo tutelare la sua immagine”

 

 

Napoli, 23 Ottobre – “Al riparo nella sua Salerno, al governatore De Luca non interessa altro che uscire da questa emergenza con il minor numero possibile di danni alla sua immagine. E poco conta se, per nascondere le gravissime lacune di cinque anni di gestione della sanità campana, a pagare dazio saranno le tantissime attività commerciali e imprenditoriali che già stentano ad andare avanti dopo la chiusura della scorsa primavera e che oggi, con un nuovo lockdown, rischiano di fallire del tutto.

Arginare il contagio è prioritario, ma non possiamo consentire che la gente muoia di fame. La nuova chiusura annunciata rappresenterà un colpo ferale per un’economia messa in ginocchio per scelte politiche errate compiute molto prima dell’emergenza Coronavirus. Se multinazionali sono scappate via dalla Campania, lo si deve a un governo regionale che ha prodotto desertificazione industriale. Bisogna potenziare reparti, assumere personale sanitario, investire soldi che il governo ha stanziato. Troppo facile chiudere, infischiandosene di procurare la morte del sistema produttivo della nostra regione”. Lo dichiara il deputato M5S e responsabile regionale dei rapporti interni Luigi Iovino.   

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.