Politica

Campania, coronavirus. Di Scala (FI):”Disperazione e rabbia per mancata deroga a cura orti fuori comune, depositata mozione”

loading...

Napoli, 15 Aprile – “La mancata deroga agli spostamenti fuori comune per la cura del proprio orto familiare, unica fonte di sostentamento per tantissime famiglie, sta generando tantissima disperazione e rabbia”. E’ l’allarme lanciato dalla consigliera regionale campana di Forza Italia, presidente della commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala.

“Sull’isola di Ischia come nella maggior parte delle aree rurali e semirurali della Campania non è raro per molte famiglie possedere un orto e qualche animale da cortile in località diverse da quelle del proprio comune di residenza – sottolinea l’esponente di Forza Italia che su questo tema ha depositato una mozione –. Non credo sia accettabile che queste risorse così fondamentali per l’economia familiare finiscano in malora con connessi pericoli di incendio e rischio idrogeologico, come spesso accade per i terreni incolti e abbandonati”. “Ribadisco: oggi, stringendo e allargando le maglie, si deroga su tutto e il contrario di tutto. Si segua il buon esempio della Toscana, si dia la possibilità a queste famiglie di prendersi cura della propria terra, delle proprie risorse di sostentamento”, conclude Di Scala.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.