Politica

Caivano, Coordinamento Forza Italia:”No all’impianto Biotech, sinistra dov’è?”

loading...

Napoli, 21 Ottobre – “Come da copione, all’indomani delle elezioni regionali è arrivato puntuale e nell’assordante silenzio del Pd campano, il via libera della Regione al contestato impianto di compostaggio  Biotech di Caivano su suolo agricolo. Un sorprendente parere favorevole rilasciato nonostante l’allarme dei cittadini e i rilievi dell’Arpac, dell’Asl, della Città Metropolitana e del Comune, Per quanto ci riguarda, la nostra posizione, dopo aver per primi acceso i riflettori sui rischi di questa iniziativa, è e resta ferma sul No più assoluto”. Lo afferma il coordinatore di Forza Italia di Caivano e consigliere comunale Giuseppe Mellone

“Siamo seriamente preoccupati, lo siamo anche per il silenzio del Pd locale, letteralmente scomparso e per l’atteggiamento analogamente pilatesco di un neo sindaco che pensa di lavarsene le mani nominando due consulenti per un parere che servirà a poco o a nulla, nascondendosi dietro l’annuncio di un improbabile e poco credibile ricorso al Tar “, aggiunge Mellone.

“La nostra battaglia, naturalmente, non si ferma qui e alla prima seduta utile del Consiglio comunale proporremo la convocazione di una seduta monotematica sulla legittimità e sull’opportunità di questo impianto a Caivano”, conclude il coordinatore di Forza Italia Caivano.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.