Cronaca

Brusciano, auto fatta esplodere con una bomba: paura nella notte

loading...

Brusciano, 13 Dicembre – La tranquillità della notte squarciata da un boato. Ore 1:20 circa in via Rossellini, a ridosso del complesso abitativo 219, esplode un auto ma non si tratta di una casualità. A provocare la deflagrazione è stata una bomba. Una bomba posta sotto un auto che ha causato anche ingenti danni alle vetture vicine abitazioni.

Un atto intimidatorio, probabilmente un errore di persona, dato che l’auto in questione era di proprietà di un cittadino settantenne incensurato ed in pensione. Sul posto arrivano vigili del fuoco per le fiamme e carabinieri per gli accertamenti di rito. Tanti i cittadini, che impauriti e svegliati dal boato sono scesi in strada. Tra i presenti “c’erano bambini spaventati, è stato brutto vedere tutto ciò nei loro occhi” afferma il Sindaco Peppe Montanile anche lui accorso sul posto all’istante.

In un video pubblicato sulla sua pagina facebook – Peppe Montanile Sindaco di Brusciano – il primo cittadino è indignato per l’accaduto “un vile e brutale atto di criminalità” sono queste le parole usate dal sindaco per denunciare il fatto. 

“La mano della criminalità non può fermare e neutralizzare il nostro incessante lavoro di sviluppo a tutela del territorio”. Dato il suo passato nel corpo dell’Arma dei Carabinieri, prima di intraprendere la carriera da avvocato, la legalità è stata sempre uno dei punti cardini della politica del Sindaco Montanile, vistosi spesso in prima persona con le forze dell’ordine impegnato nel controllo del territorio.

Il sindaco ha informato che domani, lunedì 14 Dicembre, scriverà a tutte le autorità  competenti per sollecitare ancora una volta i progetti e le proposte  dell’amministrazione comunale di Brusciano in merito alla sicurezza. Al primo posto  l’approvazione ed il finanziamento del progetto di videosorveglianza con ultime tecnologie su tutto il territorio comunale di Brusciano, come la richiesta di potenziamento di organico della caserma dei carabinieri che conta solo 12 unità su una popolazione di circa 16.000 abitanti. Erano anni che nella cittadina non si verificava un un evento simile, di questa portata.

Un anno fa circa il territorio di Brusciano è stato vittima di regolamentazioni criminali a colpi d’arma da fuoco. Si spera che la bomba di questa notte non sia l’inizio di una nuova ondata di criminalità per la gestione illecita degli affari. Le forze dell’ordine, che il sindaco espressamente ringrazia, sono già a lavoro per ricostruire l’accaduto, raccogliere prove ed eventuali testimonianze, pur di risalire agli autori di questo vile atto che ha scosso la quiete e la tranquillità di Brusciano.

Giacomo Piccolo

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.