Cultura

Bologna 2 Agosto 1980-2020, Francobollo P. T. emesso dal MISE su bozzetto di Lucia Baldrati

loading...

Napoli, 8 Agosto – “Il 2 Agosto a Bologna nel 40esimo Anniversario della Strage di  Bologna, alla Stazione, presso lo stand di Poste Italiane in Piazza del Nettuno, nell’acquistare le cartoline del 40esimo anniversario della Strage, quella dell’Associazione Familiari delle Vittime  e quella di P. T. entrambe con i commemoranti, Annullo Filatelico delle Poste Italiane e Francobollo emesso dal MISE, -ha testimoniato il sociologo e giornalista Antonio Castaldo- ho avuto il piacere di conoscere la giovane artista autrice del bozzetto per il citato francobollo,  Lucia Baldrati nata nel 1994, laureata in Fumetto e Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna, la cui fumettografia registra “Michael Ende” nel 2016 e “Nature Morte” nel 2019,  e fra le collaborazioni annovera quella con il collettivo “Testa imperfetta”ed è autore autoprodotto in https://www.mecenatepovero.it/mecenatepovero. A Lucia Baldrati ho espresso le mie congratulazioni, mentre la mente andava al primo anniversario della Strage alla Stazione, quando, nel 1981, partecipai contribuendo al  «Foglio dei Quattro Giorni” che si stampava con l’intento di “essere un registro, sia pure essenziale, degli stati d’animo, dei pensieri, delle speranze, delle aspettative dei sentimenti dei giovani convenuti a Bologna per le Manifestazioni del 2 agosto” con il coordinamento, nella Sala Accursio in Piazza Maggiore, a  cura di Bruno Brunini, Maurizio Maldini, Nicola Muschitello, Mino Petazzini e Roberto Roversi. Quest’anno -ha concluso Antonio Castaldo- ho condiviso l’emozione della partecipazione con Gennaro e Patrizia Lauro e suo marito Orlando Favaro, con il Sindaco di Brusciano, Peppe Montanile e l’Architetto Luigi Romano che ha avuto l’onore di portare il Gonfalone civico. Era la prima volta per il Comune di Brusciano”.

Nel 40° anniversario il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico” dedicato alla Strage di Bologna e distribuito dalle Poste Italiane a partire dal 2 agosto 2020. Il francobollo su bozzetto a cura di Lucia Baldrati, è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 € con una tiratura di quattrocentomila esemplari, su foglio da quarantacinque esemplari.

La vignetta è stata selezionata dal concorso “…Un attimo vent’anni”, ideato e gestito dall’Associazione dei familiari delle vittime della Strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980”, presieduta da Paolo Bolognesi, riproduce una foto d’epoca che ritrae i momenti subito dopo la Stazione di Bologna appena colpita dalla bomba nell’attentato terroristico del 2 agosto 1980. Il francobollo è completato dalle leggende; “40° STRAGE DI BOLOGNA”, “2 AGOSTO 1980” e “PER NON DIMETICARE”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione della tariffa “B”. L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo sportello filatelico dell’ufficio postale di Bologna 1.  Lo stesso francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi sono disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, “Spazio Filatelia”, di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito di Poste Italiane https://filatelia.poste.it/retail?search=bologna%202%20agosto. Per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al costo di 15,00 €.

Bologna 2 Agosto 2020, “Giornata in Memoria delle Vittime di tutte le stragi” con il “40° Anniversario della Strage alla Stazione” avvenuta con un attentato terroristico neofascista alle ore 10,25 di quel sabato 2 Agosto 1980. Fra le 85 vittime, delle quali una non venne mai identificata, vi furono anche due cittadini di Brusciano, in provincia di Napoli: Salvatore Lauro, di 57 anni, nato ad Acerra l’11 agosto del 1923 e Velia Carli, di 50 anni, nata a Tivoli il 2 settembre del 1930. I coniugi Lauro vivevano serenamente con i figli, Maria Grazia, Patrizia, Rosanna, Aurora, Gennaro e Francesca a Brusciano dall’8 agosto del 1973. Quest’anno il Comune di Brusciano è stato presente per la prima volta alla Commemorazione con il Gonfalone civico ed il Sindaco, Avv. Giuseppe Montanile, assistito dall’architetto Luigi Romano del suo ufficio di staff.

Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, quale reporter della storica giornata ha prodotto i video, montati da Giuseppe Pio Di Falco, postati all’indirizzo web   https://www.youtube.com/watch?v=kudeZxr9MPsBologna 2 Agosto 1980-2020” come sintesi documentaria generale e all’indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=1oxihdG2koU quello sull’Autobus  “Trentasette”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.