Attualita'

A VOLTE RITORNANO…

loading...

Napoli, 13 Dicembre – Avrete sentito parlare in alcuni servizi, dove giravano anche immagini al limite dell’immaginabile, dell’isola di plastica che si trova al largo dell’oceano pacifico dove si aggrega gran parte della plastica non riciclata.

Il “come” questi disastri naturali siano potuti accadere è da ricercare in maniera meticolosa addentrandosi nei meandri della storia. Stavolta ci ritroviamo in quella dell’Europa positivista. Il progresso tecnologico, l’espansione coloniale, la politica, la letteratura; argomenti di cui si ha avuto modo di dibattere in modo accurato, riguardando anche alle evoluzioni di materie come la pedagogia che raramente fu accostata alla filosofia e adesso era pronta a diventare una vera e propria materia a sé.

Tornando all’argomento iniziale, l’isola di plastica grande quanto tre volte i confini della Francia, è giusto ricordare che in quel periodo di a cavallo tra l’ultima metà dell’800 e gli inizi del ‘900 ci fu questo cambiamento di uso dei materiali. Inizio non di un ragionamento malsano ma con correzione storiografica nel tempo dato l’influenza di ciò sulla società.

Ebbene il ferro fu sostituito dalla plastica, rendendo maggiore la richiesta di manodopera, dato il consumo proprio maggiore di quegli oggetti che dall’essere di ferro iniziarono a deteriorarsi più velocemente. Una prima pratica dell’usa e getta dove come un cane che cercava di mordersi la coda la società si è appoggiata per creare lavoro e i grandi investitori per risparmiare sui materiali.

E adesso di tutta questa plastica da gettare cosa si fa. La storia ha passato la palla a noi per ritrovarsi con un problema ecologico di proporzioni colossali. E solo riprendendo le nostre osservazioni tutt’ora possiamo ancora prevenire altri danni evitando di lasciare ai nostri predecessori sul pianeta Terra problematiche allo stesso modo gravi.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.