Comuni

La Chiesa di Aversa in preghiera per l’unità dei cristiani

loading...

L’iniziativa sul tema “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto” verrà trasmessa in tv su TeleclubItalia e in rete sulla pagina Facebook “Chiesa di Aversa”

 

Aversa, 15 Gennaio – In occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, che la Chiesa celebra dal 18 al 25 gennaio, anche la diocesi di Aversa si mobilita e organizza un’iniziativa sul tema “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto”.

La “Preghiera per l’unità dei cristiani”, che si terrà presso l’Istituto “Fratelli Maristi” in Giugliano, vedrà la presenza del Vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, e dei pastori di  altre confessioni cristiane.

L’evento verrà trasmessa venerdì prossimo 22 gennaio 2021, alle ore 21:10, sull’emittente televisiva “TeleClubItalia” (Canale 98 del Digitale Terrestre) e sulla Pagina Facebook “Chiesa di Aversa”.

“Le divisioni tra i cristiani, il loro allontanamento gli uni dagli altri, significa anche allontanarsi ancor di più da Dio”, si legge nel sussidio fornito dall’Ufficio Nazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della CEI. “Gesù ha pregato perché gli uomini fossero uniti, la sua preghiera per l’unità è un invito a tornare a lui e a riavvicinarci gli uni gli altri, rallegrandoci della nostra diversità”.

“Raccogliamo questo invito ad essere uniti a Cristo al di là delle divisioni che, nel corso della storia, si sono andate sviluppando per tanti motivi”, osserva Mons. Spinillo. La settimana per l’unità dei Cristiani, aggiunge il vescovo, “vuole riportarci all’essenzialità del Vangelo, che ci rende davvero uniti nel seguire il Cristo Signore incontro al regno di Dio”.

Il tema scelto per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2021 –  “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto”, tratto dal Vangelo di Giovanni – esprime “la vocazione alla preghiera, alla riconciliazione e all’unità della Chiesa e del genere umano”, dichiara don Giuseppe Esposito, direttore dell’ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo. “L’essenzialità del vangelo è la comunione, per questo motivo invitiamo anche tutte comunità parrocchiali a raccogliere l’ invito alla preghiera, in modo particolare in un periodo segnato dalla pandemia, che ci impone di cercare momenti di fraternità”.

La data tradizionale per la celebrazione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, nell’emisfero nord, va dal 18 al 25 gennaio, data proposta nel 1908 da padre Paul Wattson, perché compresa tra la festa della cattedra di san Pietro e quella della conversione di san Paolo; assume quindi un significato simbolico. Nell’emisfero sud, in cui gennaio è periodo di vacanza, le chiese celebrano la Settimana di preghiera in altre date, per esempio nel tempo di Pentecoste (come suggerito dal movimento Fede e Costituzione nel 1926), periodo altrettanto simbolico per l’unità della Chiesa.

Consapevoli di una tale flessibilità nella data della Settimana, incoraggiamo i fedeli a considerare il materiale presentato in questa sede come un invito a trovare opportunità in tutto l’arco dell’anno per esprimere il grado di comunione già raggiunto tra le chiese e per pregare insieme per il raggiungimento della piena unità che è il volere di Cristo stesso.

Il materiale per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2021 è stato preparato dalla Comunità monastica di Grandchamp. I  Il tema scelto, tratto dal Vangelo di Giovanni 15, 1-17 è: “Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto” (cfr Giovanni 15, 5-9) ed esprime la vocazione alla preghiera, alla riconciliazione e all’unità della Chiesa e del genere umano che caratterizza la Comunità di Grandchamp.

Le divisioni tra i cristiani, il loro allontanamento gli uni dagli altri, è uno scandalo perché significa anche allontanarsi ancor di più da Dio. Molti cristiani, mossi dal dolore per questa situazione, pregano ferventemente Dio per il ristabilimento dell’unità per la quale Gesù ha pregato. La sua preghiera per l’unità è un invito a tornare a lui e, conseguentemente, a riavvicinarci gli uni gli altri, rallegrandoci della nostra diversità.

Ci prepariamo a vivere la settimana per l’unità dei Cristiani l’appuntamento annuale Tra il 18 e il 25 di gennaio che riunisce i cristiani e di tutto il mondo in preghiera quest’anno con il tema rimanete nel mio amore produce molto frutto e questo invito Allora ad essere uniti a Cristo Al di là delle divisioni che nel corso della storia si sono andate realizzando sviluppando per tanti motivi è spiegabile certamente ma contingenti la settimana per l’unità dei Cristiani ci vuole riportare al centro all’essenzialità nel Vangelo e poi ci rende davvero Uniti nel seguire il Cristo Signore incontro al regno di Dio l’essenzialità del vangelo e la comunione siamo invitati e invitiamo e non comunità parrocchiali a pregare oggi ancora più la vendemmia ci impone di cercare momenti di fraternità Quindi venerdì 22 gennaio avremo la nostra preghiera è più sana alla presenza del Pesco e dei pastori delle altre confessioni cristiane.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.