Comuni

Somma Vesuviana, riapertura scuole. Di Sarno:”Sembra stabilizzarsi la curva epidemiologica. Prima giornata di ritorno della didattica in presenza per le medie e le Quinte superiori”

loading...

Ciro Cimmino (Ass. alla Salute e alla Pubblica Istruzione) : “La scuola è fondamentale per lo stato psicologico dei nostri ragazzi. Polo Vaccinale da oggi raddoppia i turni ed aumenta le vaccinazioni”.

On. Gianfranco Di Sarno : ” Un Polo Vaccinale che sta funzionando bene, nel pieno rispetto delle norme”.

Somma Vesuviana, 3 Maggio – “Sembra stabilizzarsi la curva epidemica che comunque resta altalenante. Abbiamo registrato 11 nuovi positivi ma abbiamo ancora 332 persone in sorveglianza sanitaria e 235 positivi attivi. Purtroppo comunichiamo il 32esimo decesso. Per quanto riguarda le scuole, sembrerebbe essere andata bene questa prima giornata di riapertura in presenza. Ricordo che da oggi c’è la didattica in presenza per le scuole medie al 50%. Le scuole superiori, sempre da oggi hanno le quinte in presenza nella misura disposta dai dirigenti scolastici mentre proseguono con la didattica a distanza le Prime, le Seconde, le Terze e le Quarte superiori. Didattica in presenza per la scuola dell’infanzia, per qualche altro giorno resterà chiuso solo il Plesso del Primo Circolo Didattico.

In presenza anche le Prime e le Seconde elementari ma a distanza invece saranno ancora le Terze, le Quarte e le Quinte Elementari, in quanto da una verifica effettuata sulla piattaforma E- COVID è emerso che l’incidenza sui nuovi positivi è rilevante per la fascia di età dagli 8 agli 11 anni. Ricordo a tutti i genitori che è essenziale compilare e firmare la dichiarazione anti – covid scaricabile dal sito delle rispettive scuole. Non possono e non devono andare in presenza figli di persone positive e che comunque sono in isolamento sanitario. Chiedo a tutti un senso di responsabilità. Ricordo sempre che bisogna ripartire dalla formazione culturale e dalla scuola.  A Somma Vesuviana, già da settimane, erano in presenza le prime medie.  La scuola è un luogo sicuro ma deve esserci la collaborazione di tutti.  Più che avere ragazzi per strada e senza mascherina credo che sia meglio averli a scuola. Noi ci proviamo!”. Lo ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana comune del napoletano.

Ricordiamo che tutti i Plessi del Primo Circolo Didattico “Raffaele Arfè”  resteranno chiusi fino al 7 Maggio.

“Confermiamo però la chiusura di tutti i plessi scolastici della Scuola Elementare del Primo Circolo Didattico “Raffaele Arfè” in quanto siamo in attesa della fine dell’isolamento sanitario. Tutti i bambini del Primo Circolo Didattico almeno fino al 7 Maggio proseguiranno con la DAD.  Chiuso per 14 giorni anche il Plesso della Scuola Media “Summa Villa” di Via Aldo Moro – ha continuato Di Sarno – appartenente alla San Giovanni Bosco,  in quanto sono in isolamento sanitario precauzionale 11 docenti e dunque sarebbe stata impossibile la didattica in presenza. Restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e\o con disabilità, il cui svolgimento in presenza è consentito previa valutazione, da parte dell’ Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto. Avrei voluto fare di più ma non è possibile”.

La scuola è pilastro per la rinascita sociale.

“La scuola è fondamentale per lo stato psicologico dei nostri ragazzi – ha affermato Ciro Cimmino, Assessore alla Salute e alla Pubblica Istruzione del Comune di Somma Vesuviana – e tanti di loro oggi si sentono soli e molti altri hanno paura di ritornare. Una paura che rischiano di portarsi dietro anche quando inizierà il nuovo anno scolastico. Dunque la riapertura fondamentale è fondamentale”.  

Ritmo serrato al Polo Vaccinale di Somma Vesuviana voluto da Amministrazione Comunale, Asl, Centro Elim, Caritas. In queste ore sopralluogo del sindaco, Salvatore Di Sarno, dell’Assessore Ciro Cimmino e dell’on. Gianfranco Di Sarno.

“Polo Vaccinale che da oggi è praticamente a ritmo pieno – ha proseguito Cimmino – in quanto il turno è stato ampliato e dunque si procede ora alle vaccinazioni dalle ore 8 alle ore 20. Dunque siamo passati da 6 ore giornaliere a ben 12 ore giornaliere. L’obiettivo è vaccinare almeno il 50% della popolazione entro l’Estate”.

“Ho trovato un polo vaccinale a tutta forza, a pieno regime e mi sono complimentato con tutti loro: operatori sanitari, Protezione Civile, AISA, Vigili Urbani, Caritas perché tutti insieme stanno rendendo un servizio al Paese. Hanno lavorato con grande costanza anche l’1 Maggio. E’ un Polo Vaccinale molto ben organizzato e nel pieno rispetto delle norme”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.