Comuni

Somma Vesuviana, Covid: Task Force sulle scuole

loading...

Di Sarno: “Domani alle ore 18 insediamento a Palazzo Torino della task – force comunale formata da dirigenti scolastici, genitori, medici, al fine di valutare ogni 10 giorni la situazione epidemiologica ed adottare le decisioni migliori garantendo la sicurezza sanitaria. Ricordo che le scuole sono i luoghi più sicuri per i nostri ragazzi ma abbiamo dovuto tenerle chiuse a causa dei contagi domiciliari”.

Piccolo: “Abbiamo sanificato gli ambienti anche durante il periodo natalizio. Tutte le prime avranno la didattica in presenza al 100%, le seconde e le terze all’85% grazie a banchi monoposto e riorganizzazione degli spazi”.

Giugliano (Liceo Scientifico) : “Abbiamo assunto organico Covid. Con la tecnologia LIM, Lavagne Interattive Multimediali le classi prime saranno collegate tra loro riuscendo nella didattica in presenza al 100%. Agli ingressi termoscanner particolari che diranno anche se la mascherina è indossata correttamente. Inoltre gli studenti, in un apposito video, raccontano con la loro voce e i loro volti agli altri coetanei ed ai genitori, tutte le misure di sicurezza messe in campo dall’Istituto e le norme comportamentali da seguire”.  

 

Somma Vesuviana, 20 Gennaio – “Domani, alle ore 18, si insedierà, a Palazzo Torino, dunque presso la sede del Comune, la task – force comunale sulla scuola, voluta fortemente dal sottoscritto per garantire costantemente la sicurezza. Io sarò in sede e chiaramente l’intera task – force sarà in video – collegamento e dunque la riunione si svolgerà con modalità a distanza.  La task – force sarà formata da tutti i Dirigenti Scolastici, i Presidenti dei Consigli di Istituto, il Coordinatore dei medici di medicina di base, il coordinatore dei pediatri di libera scelta, dai rappresentanti dell’Associazione Nazionale dei Genitori presente in Campania e riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, al fine di interagire sulla situazione epidemiologica locale. Questo tavolo permanente, ogni 10 giorni farà un’analisi dettagliata della situazione con dei risultati dei quali terrò conto per adottare le migliori decisioni durante il periodo della scuola in presenza. Vorrei ringraziare tutti i dirigenti scolastici perché, mettendo anche in campo le migliori tecnologie ed idee, stanno veramente facendo con sacrificio ma anche amore, un lavoro importante per il bene dei ragazzi. C’è piena collaborazione tra istituzioni con il coinvolgimento in prima linea dei genitori”. Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana.

Una task – force per la quale il sindaco ha creato anche un apposito gruppo watsapp al fine di interagire velocemente con le parti in campo.

Ma come si sono preparati gli istituti scolastici di Somma Vesuviana?

Al Liceo Scientifico tutte le prime avranno didattica in presenza grazie alla tecnologia LIM, alle Lavagne Interattive Multimediali che metteranno in collegamento aule vicine, assunto anche “organico Covid”. Alla Scuola Media Statale “San Giovanni Bosco – Summa Villa” didattica in presenza all’85% per seconde e terze, grazie alla riorganizzazione degli spazi e banchi monoposto. Anche alla San Giovanni Bosco didattica in presenza al 100% per le prime.  

“Nella previsione della riapertura scolastica, ad Ottobre scorso, senza l’arrivo dei banchi monoposto, per garantire il distanziamento, avevamo calcolato che il 30 % rimaneva a casa e il restante in classe ma sempre con la turnazione. Oggi con l’arrivo dei banchi monoposto riusciamo a portare la presenza all’85%, questo significa che le classi prime non faranno la didattica a distanza ma tutta in presenza, per le altre classi comunque ci sarà una percentuale alta dell’85 % in presenza. Dunque su 1090 iscritti, in presenza saranno 952 alunni, per 138 alunni la rotazione interna garantirà la presenza e comunque sarà sempre garantita la didattica anche a distanza. Servizi pienamente garantiti ai ragazzi con disabilità. Per i ragazzi che hanno difficoltà motorie garantiremo la presenza in classi con abbattimento delle barriere architettoniche – ha dichiarato Ernesto Piccolo, Preside della Scuola Media Statale “San Giovanni Bosco – Summa Villa”- e dunque aule al piano terra. Allo stesso tempo abbiamo un montascale che garantirà eventuali spostamenti anche per il raggiungimento dei piani superiori o delle aree inferiori come la palestra. Nel periodo natalizio non ci siamo fermati e siamo riusciti ad eseguire una nuova sanificazione degli ambienti. Dunque la scuola è sicura. Ai ragazzi chiedo di partecipare sempre con entusiasmo anche se la didattica a distanza non è paragonabile a quella oin presenza. Ai genitori chiedo collaborazione e soprattutto di non creare assembramenti fuori agli edifici scolastici. I ragazzi dovranno entrare nel rispetto del distanziamento, alle ore 8, utilizzando gli ingressi garantiti e dunque chiediamo di non creare assembramenti. Alcune classi dovranno entrare per l’ingresso centrale, altre per l’ingresso secondario. Chiediamo ai genitori, una partecipazione attiva, di motivare i propri figli e a farli rientrare. Dentro scuola noi garantiamo il massimo piano di sicurezza sanitaria”.

Le LIM e organico Covid al Liceo Scientifico- Classico  “Torricelli” di Somma Vesuviana

“I nostri ragazzi hanno preparato un video di presentazione della nostra impostazione per la ripresa in sicurezza. Nel video i ragazzi illustrano le misure messe in campo per contrastare l’epidemia da SARS COVID 2, in particolar modo un nuovo protocollo di sicurezza stilato dal Comitato aziendale per la sicurezza formato dal dirigente scolastico, dal nostro RSTP, dal medico competente e dal responsabile dei lavoratori per la sicurezza. Inoltre abbiamo i banchi monoposto – ha dichiarato Anna Giugliano, Preside del Liceo Scientifico/classico “Torricelli” –  ma igienizzanti in tutte le aule e negli spazi comuni. Abbiamo anche disegnato una segnaletica precisa che va a circoscrivere lo spazio intorno al singolo banco e a separare la cattedra ed una segnaletica che garantirà ingressi separati indicati con bollini rossi, con bollini blu. Abbiamo dei termoscanner particolari in quanto non solo misurano la temperatura ma ci dicono anche se la mascherina è indossata in modo corretto. Qualora il 25 Gennaio le lezioni in presenza dovessero riprendere si avranno due turni. Il primo turno alle ore 8 con la presenza del 40% delle classi, alle ore 10 il rimanente 60% delle restanti classi. Tutte le prime avranno al 100% la didattica a presenza. Le prime sono state le più penalizzate perché praticamente non hanno avuto modo di incontrarsi, conoscersi e dunque per loro è garantita la didattica in presenza. Abbiamo  “l’organico Covid”, perché abbiamo assunto ulteriori docenti che faranno da supporto ai docenti di base per distribuire le classi prime in due aule adiacenti. Dunque metà classe in un’aula con il docente di base e l’altra metà classe nell’aula affianco e collegate tramite la tecnologia LIM con Lavagne Interattive Multimediali che noi abbiamo in tutte le nostre aule. In questo modo è garantito il distanziamento ma è garantita anche la didattica in presenza. Per le altre classi avremo una didattica in presenza al 50% con ovviamente la turnazione con l’altro 50%”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.