Comuni

Santa Maria Capua Vetere, agenti indagati. Giuseppe Alviti: “Solidarietà e vicinanza agli agenti della Polizia Penitenziaria”

loading...

Napoli, 13 Giugno – Indagati per pestaggi sui detenuti, agenti penitenziari in rivolta al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Alcuni agenti della Polizia Penitenziaria da ieri stanno protestando sul tetto del carcere di Santa Maria Capua Vetere, dopo aver ricevuto avvisi di garanzia in merito all’indagine della Procura locale su presunte violenze sui detenuti avvenuti all’interno della casa circondariale nello scorso mese di aprile.

Massima solidarietà e vicinanza è stata espressa loro dal Presidente nazionale associazione guardie particolari giurate Giuseppe Alviti il quale ha dichiarato: “Da sempre mi lega un forte legame con la Polizia Penitenziaria corpo nel quale per 40 anni ha militato mio suocero ma soprattutto conoscendo la difficoltà e la professionalità con cui lavorano gli agenti certe accuse mi sembrano effettivamente un offesa agli operatori e servitori di uno Stato che spesse e troppe volte è latitante su una tutela a chi serve con onore il tricolore”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.