Comuni

Sanità, Ficco (SAUES):”Carenza medici ET e PS, ecco le nostre proposte”

loading...

Napoli, 12 Marzo – Pur comprendendo ed apprezzando la posizione espressa nell’ultima riunione dall’intersindacale della dirigenza medica, secondo la quale le strutture sanitarie debbano essere dotate di personale medico “altamente qualificato”, non possiamo condividere la tesi che nella dirigenza medica del sistema sanitario nazionale si possa accedere esclusivamente con diploma di specializzazione: se è vero, come chiede lo stesso intersindacale, che sia necessario uniformare lo stato giuridico di tutti i medici al fine di evitare disparità di regole nello stesso contesto operativo, è altrettanto vero che nel servizio di emergenza territoriale operano intanto sia medici convenzionati che dipendenti. Sarebbe, quindi, opportuno e coerente che i primi fossero inquadrati nel ruolo sanitario con un provvedimento ad hoc, così come avvenuto nel passato col D.Lgs 517/93 e con il D.Lgs 229/98″. Lo afferma il presidente nazionale del Saues (sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria) Paolo Ficco per il quale “va anche tenuto in debito conto il fatto che tali medici hanno acquisito requisiti professionali equiparabili a quelli degli specialisti della stessa branca”.

Per il presidente del Saues, “è sorprendente che l’intersindacale non abbia intanto avanzato alcuna proposta di copertura della grave carenza di personale medico del servizio di emergenza territoriale e di Pronto Soccorso Ospedaliero, piaga che si aggraverà ulteriormente nei prossimi anni considerato che gli attuali medici specialisti e quelli che si specializzeranno non potranno sopperire a tale carenza”.

“Per quanto ci riguarda – sottolinea – restiamo dell’avviso che i medici convenzionati di emergenza territoriale potrebbero essere inquadrati nel ruolo sanitario dei Pronto Soccorso ospedalieri mediante un provvedimento legislativo e concorsi riservati, mentre i posti carenti di emergenza territoriale potrebbero essere intanto ricoperti con incarichi di collaborazione o in regime di convenzione secondo le esigenze finanziarie delle aziende”. “Soluzioni, queste – conclude Ficco – assolutamente possibili e corrispondenti alle criticità sia finanziarie che di servizio della nostra sanità”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.