Comuni

San Gennaro Vesuviano, Gruppo Besana: 10 mln investimenti per triennio. Calcagni:”Ambizioso business plan per ampliamento, internazionalizzazione e innovazione del Gruppo”

loading...

San Gennaro Vesuviano, 23 Gennaio – Ammontano a 10 milioni gli investimenti del gruppo Besana per il prossimo triennio che saranno destinati al potenziamento e all’evoluzione tecnologica, al miglioramento costante dei layout di produzione e dei sistemi di controllo, così come al potenziamento dell’internazionalizzazione. Lo annuncia in una nota il gruppo di San Gennaro Vesuviano, fondato dalla famiglia Calcagni, alla guida dell’azienda da quattro generazioni, e leader a livello mondiale nella lavorazione e commercializzazione della frutta secca ed essiccata.

Besana precisa di aver trovato nella Banca di Credito Popolare il partner finanziario in grado di sostenere i progetti di sviluppo 2019/2021 puntando così a portare il fatturato di 190 milioni di euro a oltre 200 milioni di euro nel prossimo triennio.

“Abbiamo impostato un ambizioso business plan per l’ampliamento, l’internazionalizzazione e l’innovazione del Gruppo, volto a dare nuova linfa ai progetti nei quali crediamo molto”, afferma Pino Calcagni, presidente di Besana.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte Ansa

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.