Politica

Rifondazione Comunista, lettera al Prefetto: renda pubblico l’elenco delle fabbriche aperte

Napoli, 8 Aprile -questa mattina è stata inviata una lettera al Prefetto di Napoli, dott. Marco Valentini, a firma di Elena Coccia, Consigliera metropolitana di Napoli, e di Rosario Marra, segretario provinciale di Rifondazione Comunista.
“Abbiamo chiesto al Prefetto di rendere prontamente pubblico l’elenco delle attività produttive aperte sul territorio della Città Metropolitana”, dichiara Elena Coccia. “Sia quelle che rientrano nella categoria delle produzioni essenziali, ovvero ricomprese nei codici ATECO del DPCM del 20 marzo”, prosegue Coccia, “sia soprattutto quelle che hanno richiesto deroghe al Prefetto per riprendere la produzione”.
“E’ anche necessario conoscere” aggiunge Rosario Marra, “quali misure di modifica dell’organizzazione del lavoro sono state approntate nei singoli stabilimenti per l’effettivo rispetto delle prescrizioni di sicurezza anti-contagio. E quali azioni di controllo sono state messe in atto”.
“Ci aspettiamo un pronto riscontro dalla Prefettura” conclude Marra. “Si tratta di esigenze primarie di tutela della salute delle lavoratrici, dei lavoratori e dei territori dove sorgono le attività industriali, nonché di trasparenza amministrativa”.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa