Cronaca

Pomigliano D’Arco, incendiava rifiuti raccattati dalle cantine: denunciato 67enne

loading...

Pomigliano D’Arco, 26 Novembre – Incendiava rifiuti raccattati dalle cantine svuotate in un terreno da lui gestito all’insaputa dei proprietari. E’ stato denunciato così un uomo di 67 anni di Sant’Anastasia, noto alle Forze dell’Ordine. Le indagini svolte dall’aliquota investigativa della Polizia Locale di Pomigliano D’Arco congiuntamente al personale della Stazione Carabinieri Forestale di Marigliano sono partite dal pomeriggio del giorno 18/11/2020 quando molti cittadini, allarmati dalla densa nube nera che si era innalzata da un terreno sito in Via Ciccarelli in Pomigliano D’Arco, avevano allertato la Polizia Locale che si recavano immediatamente sul posto per constatare la situazione congiuntamente alla Polizia Metropolitana di Napoli .

Sono stati pochi i rifiuti che sono stati compiutamente classificati in quanto, a seguito dell’evento delittuoso, gli stessi andavano quasi totalmente distrutti, si riusciva a notare solo una parte di divano, un decoder TV, ferro, vetro e mattonelle. L’incendio veniva subito domato dal personale della Protezione civile comunale di Pomigliano D’Arco Le indagini sono partite immediatamente, sono stati visionati i filmati delle telecamere dell’impianto terra dei fuochi in uso alla Polizia Locale di Pomigliano D’Arco e dalle stesse si è riuscito ad individuare quantomeno il mezzo utilizzato per compiere il reato, ulteriori accertamenti svolti con pedinamenti ed appostamenti anche in Sant’Anastasia, luogo di residenza dell’uomo, hanno permesso successivamente di identificare compiutamente l’autore del reato. Il soggetto veniva pertanto deferito in stato di libertà per combustione illecita di rifiuti e l’area posta sotto sequestro penale per la successiva bonifica.

Un brillante risultato quello centrato dagli investigatori in quanto, la zona di masseria Ciccarelli di Pomigliano D’Arco, è più volte interessata da fenomeni di abbandono e combustione illecita dei rifiuti, da Agosto ad oggi sono stati due i denunciati nella zona per combustione illecita di rifiuti e circa 5000 Euro di sanzioni elevate nei confronti degli autori degli abbandoni, individuati grazie all’apertura delle buste dell’immondizia. Prezioso l’ausilio delle telecamere Comunali totalmente ripristinate nella zona. 

Importati anche le segnalazioni del comitato dei residenti “Fare ambiente” con le continue denunce e manifestazioni di protesta per portare all’attenzione il problema.

Le operazioni sono state coordinale dal Colonello Luigi Maiello Dirigente della Polizia Locale di Pomigliano e dal Maresciallo Capo Alessandro Cavallo comandante dei CC Forestali di Marigliano

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.