Politica

Per l’emergenza Coronavirus rischiano di essere liberati i condannati al 41 bis

loading...

Borrelli:” Non vorremmo ritrovarci nelle nostre città personaggi boss come Cutolo, Di Lauro o Moccia. I camorristi ed i mafiosi devono stare in carcere. Lo Stato deve combattere la mafia e la camorra e non può prendere provvedimenti che favoriscano gli esponenti di clan.”

 

 

Napoli, 22 Aprile – Per scongiurare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19 all’interno delle carceri è stato pubblicato il decreto Cura Italia per snellire la popolazione degli istituti carcerai di tutto il territorio nazionale.

Tale decreto prevede la possibilità per i condannati per reati di minore gravità di scontare la pena detentiva non superiore a 18 mesi presso il proprio domicilio, ma non prevede distinzioni tra le varie tipologie di reato e così a beneficiare di questo decreto rischiano di essere anche i condannati al 41-bis.

Il primo detenuto condannato al 41 bis a godere dei vantaggi del nuovo decreto è stato Francesco Bonura, mafioso siciliano di prim’ordine.

“E’ intollerabile che l’emergenza sanitaria venga utilizzata come scusa per mettere in libertà pericolosi criminali. Lo Stato deve combattere la mafia e la camorra e non può prendere provvedimenti che favoriscano gli esponenti di clan, è un insulto a chi si è sempre battuto, esponendosi a numerosi rischi, contro la criminalità organizzata ed un’offesa a tutte quelle persone che hanno sofferto a causa di questi criminali.

Anche i detenuti devono essere protetti dal contagio ma questo lo si può fare anche facendo rispettare dei protocolli di sicurezza all’interno delle carceri. Non vorremmo trovarci ben presto di nuovo in libertà boss sanguinari come Raffaele Cutolo, Paolo Di Lauro o i Moccia” –ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.