Comuni

Palma Campania, Turismo enogastronomico: la ripartenza scelta dal Comune per l’anno 2021

loading...

Un anno di ripartenze e incentivi per il territorio: il comune di Palma Campania ce la mette tutta per aggirare la crisi e punta sulla creazione di un percorso di turismo enogastronomico

 

Palma Campania, 10 Gennaio – L’amministrazione comunale di Palma Campania ha tutto l’interesse a lasciarsi alle spalle un anno terribile da tutti i punti di vista e rilancia un bando presentato dal primo cittadino Aniello Donnarumma sulle piattaforme social:È appena stato pubblicato il bando per il contributo a favore di quelle imprese palmesi che, attive nell’ambito enogastronomico, concorrono a creare la rete turistica incentrata sui cibi tipici della tradizione di Palma Campania. Un importante strumento attivato grazie all’impegno dell’assessore Luigi Albano. Il regolamento del bando è disponibile sul sito del Comune di Palma Campania e al link di seguito riportato”.

La finalità del bando è costruire l’offerta del turismo enogastronomico di Palma Campania, ovvero la creazione di una rete turistica locale incentrata sui cibi tipici della tradizione del territorio palmese, per favorire lo sviluppo dell’economia locale. Obiettivo è quello di dare visibilità a produttori, ristoratori ed esercenti selezionati secondo criteri di vicinanza geografica, stagionalità e tipicità dei prodotti e sostenibilità delle fasi produttive.

Iniziativa lodevole di ammirazione dal momento che il 2020 è stato un anno terribile per la ristorazione. Il lockdown, riaperture a singhiozzo e limitazioni imposte dalle norme anti-contagio hanno portato a un crollo delle attività di bar, ristoranti, agriturismi, pizzerie. Stimata una perdita di 33 miliardi su 86 complessivi (-38,38%), solo in piccola parte sanata dal decreto ristori. I consumi fuori casa degli italiani sono crollati del 48% nel corso del 2020 a danno delle 70 mila industrie alimentari e delle 740 mila aziende agricole italiane.

Non vi è momento più propizio per aiutare un settore in estrema difficoltà, che arranca dopo una stagione lavorativa di stenti, di chiusure e di aiuti. Sempre pronti gli appelli ai concittadini da parte dell’amministrazione, del primo cittadino Aniello Donnarumma e del vicesindaco Domenico Rainone a privilegiare le imprese locali, a spendere e prendere d’asporto nel proprio comune per aiutare l’economia, il lavoro e il territorio comunale.

Le risorse finanziarie messe a disposizione ammontano a un totale di € 30.000. Possono beneficiare dell’aiuto comunale le imprese che svolgono la propria attività sul territorio di Palma Campania nell’ambito dell’enogastronomia (ristoranti, pizzerie, paninoteche e pub, rosticcerie e tavola calda), iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Napoli e con sede dell’attività nel comune di Palma Campania.

È possibile far pervenire la propria domanda entro e non oltre il 30 gennaio 2021 e consegnarla all’ufficio protocollo o spedirla a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o inviate a mezzo PEC al seguente indirizzo [email protected].

Il comune ha, con l’ausilio di Slow Food Campania, preparato un elenco delle produzioni tipiche utilizzabili dalle attività che intendono presentare domanda. Nell’elenco figura: l’albicocca vesuviana, la torzella (antico tipo di cavolo), noce varietà Sorrento, nocciola piana di Palma, broccolo friariello, pomodoro giallo del piennolo, cachi dell’Agro Nolano e del Vesuvio, peperoncino verde friariello di fiume, asparago selvatico o pungente.

Presenti anche portate tipiche della tradizione del Carnevale Palmese, tra cui: le polpette di Carnevale, la scarola imbottita castellana, l’immancabile pastiera di maccheroni e parmigiana di melanzane palmese, fatta con il sugo del ragù domenicale, parigiana di borragine di Castello.

Tra i primi campeggiano: la lasagna di San Biagio come da tradizione fatta con polpettine piccole fritte intere, fiordilatte, ricotta, formaggio pecorino romano, ragù, pepe e lasagne ricce, ragù domenicale con braciole, spaghetti con nocciole.

L’iniziativa potrebbe essere un’ottima occasione per celebrare una tradizione come quella del Carnevale che per il comune rappresenta una vera e propria risorsa, sia economica che culturale in un anno in cui, date le condizioni attuali, non è possibile mettere in atto la tradizionale manifestazione del Carnevale Palmese.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.