Comuni

Palermo, Festival della Legalità e della Gioia: i sindaci Serpico e Raimo soci onorari del Parlamento della Legalità Internazionale [Video]

 

Palermo, 11 Maggio – Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Omodeo Beethoven”, accompagnati dalla dirigente Rosanna Lembo, dai sindaci Edoardo Serpico del Comune di Scisciano e Pasquale Raimo del Comune di San Vitaliano hanno detto sì al Festival della legalità e della gioia, promosso dal Parlamento della legalità internazionale.

Due giorni di eventi, primo fra tutti: l’incontro con gli studenti al Giardino della memoria a San Cipirello per ricordare il piccolo Giuseppe Di Matteo, vittima innocente di mafia. “ Tuteliamo questo bene – ha gridato il presidente Nicolò Mannino – rendiamolo luogo d’amore e di vita” .

Con gli studenti di Verona, di Monza, di Palermo, gli alunni dell’I. C. “Omodeo Beethoven” ed i sindaci hanno apposto la loro firma su un lenzuolo bianco per coprire la brandina di ferro arrugginito a cui era legato Giuseppe e simbolicamente dargli quel calore che non ha avuto. I sindaci hanno sottolineato la necessità di essere presenti e favorire un più diffuso senso di legalità. Un’assenza assordante quella delle scuole di San Cipirello, pur avendo il sindaco sollecitato alla partecipazione. “ Il silenzio della foresta che cresce- ha dichiarato Mannino– porta il fresco profumo di libertà che alberga nel cuore dei bambini, degli adolescenti e dei giovani. Con loro vinceremo e sostituiremo al puzzo del compromesso il fresco profumo di libertà . I carnefici di cosa loro hanno le ore contate”

Nell’anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato e di Aldo Moro , in migliaia, hanno marciato lungo le strade del centro di Monreale con la gioia stampata sul viso e sul cuore, proprio come lo slogan dell’evento, che è fatto di una sola grande parola: “Gioiamo”. “ Vivere la legalità significa testimoniare responsabilità e coraggio, – sottolinea la Dirigente Rosanna Lembo– significa avere conoscenza e memoria delle tragiche vicende di odio e criminalità, per affermare la cultura della pace, del rispetto “

Ci hanno creduto e ci credono, in migliaia. Dalla Lombardia alla Sicilia, passando per la Campania, le scuole hanno portato la loro voce contro la criminalità, il loro talento contro l’ignoranza. “ Gioiamo perché la legalità non è una ricorrenza, ma un modo di essere, vogliamo costruire- spiega la Coordinatrice del Parlamento della legalità internazionale per la Campania, Floriana Nappiuna società più umana, anche se è difficile dopo il Giardino della memoria, dopo tutto quanto ha il puzzo della mafia e della camorra, dopo che la piccola Noemi è in pericolo di vita, ma la cultura dell’amore e del rispetto non può che vincere”.

Nella Casa del sorriso di Monreale, i bambini talentuosi hanno detto chiaramente da che parte stanno e in prima fila a fare il tifo per loro c’era Monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, guida spirituale del Parlamento della legalità internazionale.

Entusiasti i primi cittadini di Scisciano e San Vitaliano : Edoardo Serpico e Pasquale Raimo, che hanno ricevuto il riconoscimento di soci onorari del Parlamento della Legalità Internazionale. “ Sono davvero colpito da questa esperienza – ha dichiarato il sindaco Pasquale Raimo – per il riconoscimento e soprattutto per le opportunità di crescita che i nostri giovani stanno vivendo con il Parlamento della legalità internazionale. Il protocollo culturale – ha poi concluso – continuerà a suggellare nuove sinergie e riconoscimenti. Conferirò al prof. Mannino la cittadinanza onoraria”.

 “Ho vissuto una esperienza straordinaria- ha dichiarato il sindaco Serpico – . Sono onorato per il riconoscimento ricevuto e, nel contempo, profondamente turbato per aver visitato i luoghi del massacro e dell’ orrore. Diventa non più procastinabile, per chi ricopre ruoli istitizionali, aiutare la diffusione di schemi comportamentali che favoriscano la cittadinanza attiva e contrastino corruzione e prepotenza.La crescita dei nostri territori non può prescindere da culture che bandiscano odio, indifferenza e promuovano la cultura della vita e della legalità. Anche noi conferiremo, al più presto, la cittadinanza onoraria al prof. Mannino.”

I primi cittadini sono stati elogiati dal vicepresidente Salvatore Sardisco e dal presidente Nicolò Mannino perché anche in questa occasione, hanno voluto dare un contribuito agli studenti per affrontare il viaggio in Sicilia.

 

 

 

 

 

 

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa