Comuni

P COME… “POTENZA”!

Napoli, 5 Maggio – Risvegliarsi dopo una nottata in cui il riposo non è stato sufficientemente tranquillo è piuttosto dura, specialmente allorquando si è totalmente consapevoli di avere diverse incombenze da sbrigare; tuttavia, malgrado l’apparente pigrizia che ci contraddistingue in periodi del genere, esistono ancora episodi capaci di infondere un’immensa gioia nel cuore di chi ricorda con altrettanto gaudio determinati momenti del proprio passato, in particolare allorquando essi concernano gli stadi di un percorso formativo.
Ieri mattina, dopo la consueta lettura dei titoli di testata, ho dato una fugace occhiata alla home di Facebook: è là che ho appreso, da un post pubblicato dal Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, che la prima P della Scuola Media “Giacinto Diano” di Pozzuoli – istituzione scolastica di peso (non soltanto nei Campi Flegrei), da me frequentata durante la pre-adolescenza -, s’era classificata al primo posto nella competizione nazionale “Matematica Senza Frontiere”, manifestazione istituita dal Ministero dell’Istruzione con l’intento di valorizzare i giovanissimi talenti.
Il mio turbamento interiore, di colpo, si è significativamente ridotto: sapere che dei ragazzini poco più grandi di mio nipote si sono distinti in una disciplina complessa ed utile come la matematica – in cui, come taluno mi ha ricordato, anch’io andavo piuttosto bene, sebbene fossi più portato per le materie umanistiche – ha costituito per me una lectio vitae non indifferente. In questo periodo complicato per tutti…a darci la forza sono i ragazzi con la loro determinazione e con quell’entusiasmo che ne contraddistingue la mentalità: siamo, com’è ovvio, in balia di una tempesta, ma questi giovani c’insegnano che, se vogliamo trovare un approdo sicuro, dobbiamo dimostrare buona volontà e spirito di squadra. 
A commuovermi ancor di più è stato il fatto che la loro insegnante della materia, professoressa Maria Pia Schiavone, è una mia carissima amica maior, in quanto madre di un mio allora compagno di classe: sono trascorsi, oramai, quasi quindici anni dal dì in cui ho conseguito quella che un tempo era denominata “licenza media”, ma il legame con l’istituto è rimasto ben saldo, perciò ho tempestivamente inviato un messaggio a costei, chiedendole di incontrarci per congratularmi personalmente, cosa che è effettivamente avvenuta nei pressi dell’edificio scolastico.
“Bene docet qui bene discernit”, recita una celebre massima latina: in altri termini, un buon insegnante si riconosce dalle sue abilità di comprensione delle esigenze formative dei propri allievi e dalla sua attitudine a riconoscerne e valorizzarne appieno le qualità, cosa che i docenti della “Diano” sogliono fare da vari decenni.
Ritengo, pertanto, doveroso ringraziare calorosamente la Dirigente, prof.ssa Valeria Del Vasto, per il suo amore incondizionato nei confronti della scuola a lei affidata, la prof.ssa Schiavone (la cara Maria Pia) e gli alunni tutti: la scuola è, a parer mio, quella palestra di necessario confronto ove i ragazzi imparano a relazionarsi, sviluppano il proprio senso critico e mettono in pratica le loro abilità creative, quindi è su di essa che occorre investire per garantire la credibilità dell’Italia a livello comunitario ed internazionale.
Prosit!

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.