Comuni

Napoli, Piazza Bellini: murale di un gruppo ultras del Napoli deturpa la facciata di un palazzo storico

loading...

Verdi: “Gesto vergognoso che rovina l’immagine dello stabile. Incredibile che nessuno abbia visto”

 

 

Napoli, 15 Luglio – “Ci è stato segnalato che la facciata di uno dei palazzi storici di piazza Bellini è stata deturpata da un enorme murale rappresentante la scritta “Mastiffs”, uno dei gruppi ultras del Napoli. Si tratta di un gesto vergognoso che rovina l’immagine dello stabile. Purtroppo sempre più spesso assistiamo alla comparsa di murale del genere che spesso insistono sulle facciate di immobili di pregio. Purtroppo alcune persone dimostrano di non avere a cuore l’aspetto della loro città, degradando a colpi di bomboletta palazzi e strutture”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice e l’assessore all’Ambiente della II Municipalità Roberto Marino. “Troviamo incredibile, tra l’altro, che nessuno sia intervenuto per fermare chi stava realizzando l’obbrobrio. In una piazza che fino a tarda notte è presidiata dai militari dell’esercito e dai tanti giovani che frequentano i bar della zona ci risulta difficile credere che nessuno abbia assistito alla realizzazione del murale”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.