Comuni

Napoli, nuovo rogo di cassonetti in via Monteoliveto

Verdi: “Da mesi l’intera zona è interessata da fenomeni del genere, difficile pensare ad una coincidenza. Sospettiamo che i roghi possano essere connessi ad interessi criminali. Abbiamo inviato una segnalazione alla Procura della Repubblica” 

 

Napoli, 10 Luglio – “Nella notte tra martedì e mercoledì un nuovo incendio, di ovvia matrice dolosa, si è verificato in via Monteoliveto, a due passi dalla Posta centrale. Si tratta dell’ennesimo capitolo di una lunga sequela di episodi di questo tipo che, da mesi, si verificano nel centro di Napoli. Dinanzi ad un numero tanto elevato di roghi ci risulta particolarmente difficile pensare ad una coincidenza. Sospettiamo che dietro gli incendi dei cassonetti possano esserci degli interessi di carattere criminale”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice e l’assessore all’Ambiente della II Municipalità Roberto Marino. “A fronte di tali sospetti – proseguono – abbiamo inviato una segnalazione alla Procura della Repubblica per rendere edotta la magistratura di un fenomeno che, oramai, sta assumendo contorni inquietanti. Da anni ci impegniamo con tutte le nostre forze per tenere la città lontana da qualsiasi tipo di emergenza legata ai rifiuti e non possiamo accettare in alcun modo che qualche delinquente faccia in modo da creare disagi”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa