Comuni

Napoli, Nino D’Angelo lascia la direzione artistica del Trianon

loading...

Verdi: “Lo ringraziamo per quanto ha fatto per Forcella e per il teatro, lavoreremo per tenerlo vicino alla vita teatrale napoletana. Il movimento partenopeo ha bisogno di un artista come lui”.

 

 

Napoli, 6 Settembre – “Ringraziamo di cuore Nino D’Angelo per quanto ha fatto in questi anni per il teatro Trianon e per Forcella. Quando lo incontrammo in occasione della visita di Abel Ferrara ci anticipò che, dopo il risanamento dei conti del teatro, la sua esperienza era destinata a concludersi. Il suo ciclo ora si è chiuso e non possiamo che rivolgergli un plauso per l’impegno che ha profuso per un presidio artistico in un quartiere difficile, un vero e proprio avamposto in un’area difficile”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli commentando l’addio di Nino D’Angelo alla direzione artistica del Teatro Trianon. “Ora lavoreremo per tenerlo vicino alla vita teatrale napoletana e alla vita dello stesso Trianon. Il movimento artistico partenopeo ha bisogno di un esponente come lui che, con passione e serietà, ha saputo portare avanti un progetto difficile e ambizioso”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.