Politica

Napoli, Lanzotti-Guangi (FI):”Chiudere subito disastrosa esperienza de Magistris, mercoledì firmiamo dimissioni”

Napoli, 1 Giugno – Saranno consegnate mercoledì mattina, alla presenza del notaio Giampiero de Cesare, nell’Aula del Consiglio comunale di Napoli allestita nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino, le dimissioni dei consiglieri comunali del gruppo di Forza Italia e della altre forze politiche di centrodestra.

Lo rendono noto i consiglieri comunali di Forza Italia Stanislao Lanzotti e Salvatore Guangi, rispettivamente capogruppo e vice presidente del consiglio comunale.

 “Scaduto il tempo delle proposte ignorate e del dibattito inascoltato – sottolineano gli esponenti di Forza Italia –, mercoledì saremo in aula insieme con i consiglieri Santoro, Moretto e Nonno e gli altri  colleghi dei gruppi consiliari di centrodestra pronti a firmare le dimissioni dal Consiglio comunale auspicando di poter raggiungere, insieme all’adesione di altre forze politiche, le 21 firme necessarie a chiudere una buona volta la disastrosa e fallimentare esperienza de Magistris”.

“L’avevamo promesso e faremo di tutto per restituire al più presto possibile ai cittadini di Napoli il diritto a scegliersi un sindaco che rappresenti e interpreti realmente le loro istanze, in una parola che li rappresenti realmente”, concludono Lanzotti e Guangi.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa