Comuni

Napoli, insegnante muore 4 giorni dopo la vaccinazione anti-Covid: disposto esame autoptico

loading...

Napoli, 3 Marzo – Sarà l’esame autoptico a fare luce sulle cause del decesso di Annamaria Mandile, l’insegnante napoletana di 62 anni morta ieri in casa, nel quartiere Arenella di Napoli, dopo avere accusato un malore. La Procura di Napoli ha infatti disposto il sequestro della salma e l’esame autoptico.

Secondo quanto rendono noto organi di stampa, la docente, sabato scorso, si è sottoposta alla vaccinazione, presso la struttura allestita nella Mostra d’Oltremare, nel quartiere Fuorigrotta della città.

Secondo quanto riferito, la donna aveva accusato delle crisi di vomito che però figurano tra gli effetti collaterali del vaccino. Ieri però le sue condizioni di salute sono peggiorate e i familiari hanno chiamato il 118 che però, giunti a destinazione, in via Domenico Fontana, non sono riusciti ad evitare la tragedia.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.