Comuni

Napoli, coronavirus. Trianon Viviani: sospesi gli spettacoli

Ai sensi del decreto del Governo per il contrasto al coronavirus, il teatro pubblico di Forcella ferma la programmazione fino al 3 aprile

 

 

Napoli, 5 Marzo – Il Trianon Viviani sospende gli spettacoli fino a venerdì 3 aprile prossimo. Il teatro pubblico di Forcella ottempera così al decreto della presidenza del Consiglio dei ministri (dpcm) del 3 marzo 2020, che ha stabilito le «misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus covid-19 (coronavirus)».

Secondo il Trianon Viviani la condizione dettata dal dpcm – il rispetto della distanza di sicurezza tra le persone di almeno un metro – non è applicabile per la specifica condizione dei luoghi di spettacolo e per la particolarità del lavoro artistico.

La direzione del teatro invita pertanto gli abbonati e i possessori dei biglietti dei prossimi spettacoli programmati a rivolgersi al botteghino per comunicazioni.

Il botteghino è aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi, dalle 10 alle 13:30.

 

Per informazioni: telefono 081 2258285, sito web all’indirizzo www.teatrotrianon.org.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa