Comuni

Napoli, Consegnate altre 200 mascherine pediatriche,colorate e con disegni Disney al Santono-Pausilipon. I bambini possono collezionare le mascherine che diventano una sorta di “gioco”

Napoli, 25 Maggio – Durante la mattinata del 25 maggio il Consigliere Regionale dei Verdi e membro della commissione sanità Francesco Emilio Borrelli assieme ad Enzo Vasquez ha consegnato circa 200 mascherine pediatriche ai bambini dell’ospedale Santobono-Pausilipon.

L’iniziativa partì lo scorso 5 maggio, quando furono distribuite le prime 100 mascherine prodotte e messe a disposizione in maniera gratuita dall’azienda di pelletteria Marfè.  Le mascherine pediatriche sono state realizzate appositamente per i bambini e riportano disegni rappresentanti personaggi delle animazioni Disney.

“Siamo felici di aver contribuito nel prosieguo di questa lodevole iniziativa che a quanto ci riferisce il personale dell’ospedale porta molta gioia tra i piccoli degenti. Questa volta le mascherine sono tutte colorate e i bambini hanno addirittura la possibilità di collezionarle, si è voluto portare un senso di vivacità e di allegria nell’uso anche delle mascherine tra i più piccoli. I bambini sono il nostro futuro, dobbiamo proteggerli e aiutarli ad affrontare al meglio questa fase così.” – sono state le dichiarazioni del Consigliere Borrelli e di Vasquez.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa