Politica

Napoli, Centauri seminano il panico a Piazza Municipio. Borrelli:” Non si tratta più di bravate ma di atti criminali. Occorre reprimere ed educare”

Napoli, 30 Dicembre – Nella serata di ieri, 29 dicembre, attraverso un filmato girato da una cittadina giunge una segnalazione di un grave atto vandalico e sconsiderato verificatosi in Piazza del Municipio a Napoli.

Nella registrazione video si vedono diversi scooter, con a bordo anche tre passeggeri, tutti sprovvisti di casco, sfrecciare all’interno dell’are pedonale della suddetta piazza, circondando ed impaurendo un gruppo di bambini che sostava nella zona.

“Quello accaduto ieri sera è una manifestazione del degrado sociale, mentale ed educativo che sta subendo la nostra città. Non si tratta solo una bravata, di una ragazzata, anzi dovremmo smettere di usare questi termini, così facendo giustifichiamo questo tipo di atti, ma è un atto vandalico a tutti gli effetti.  Le nostre strade devono poter essere sicure, ad ogni ora, in ogni quartiere e per tutti, dai bambini agli anziani. Per poter rendere la nostra una città sicura occorre prevenire e reprimere qualsiasi tipo di atto delinquenziale, attraverso più controllo del territorio, con video camere, con punizioni severe e attraverso un adeguato programma di educazione che deve partire, innanzitutto, dai genitori.”- sono le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli in merito all’accaduto in Piazza Municipio.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa