Comuni

Napoli, arrestati i rapinatori di Gianni Lanciato ma un altro rider viene rapinato

loading...

Napoli, 5 Gennaio – Nella giornata del 4 gennaio sono stati fermati i rapinatori che hanno aggredito e derubato dello scooter il rider Gianni Lanciato. Tra questi anche dei minorenni di Secondigliano, 2 dei quali hanno confessato e sono stati trasferiti al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Uno di loro, Carmine, è un sedicenne figlio di un ‘soldato’ del boss Paolo di Lauro.

Inoltre, come racconta Fanpage, nella serata del 4 gennaio, un altro rider, un 33enne, è stato rapinato in via Terracina, tra Fuorigrotta e Bagnoli. L’uomo ha tentato di reagire per non farsi portare via lo scooter ma è stato colpito al volto con il calcio della pistola dai due rapinatori.

“I ragazzi vanno puniti, devono scontare il massimo della pena prevista, altrimenti, se così non fosse, si lascerebbe passare il messaggio che il crimine resta impunito, ma questo non basta, bisogna andare oltre e curare le piaghe sociali a monte. Li dove camorra, mancanza di leggi e criminalità governano le istituzioni devono farsi sentire e vedere fortemente ripristinando legalità e dignità sociale dando vita anche dei programmi di rieducazione, allontanando, se necessario, anche i minori dalle famiglie di provenienza se esse appartengono alla malavita organizzata e se non sono in grado di impartire ai giovani nient’ altro che un ‘educazione’ all’illegalità e al crimine, come nel caso dei rapinatori di Gianni.

Inoltre è indispensabile mettere in atto un piano di controllo e sorveglianza capillare del territorio per fermare la violenza e la criminalità. Serve la tolleranza zero. Siamo in lockdown eppure i criminali circolano liberamente per le strade in sella a scooter e moto seminando terrore.”– le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.