Comuni

Napoli, 54enne in fin di vita dopo il vaccino AstraZeneca

loading...

Napoli, 15 Marzo – Una donna napoletana di 54 anni, Sonia Battaglia, è ricoverata in terapia intensiva nell’ospedale del Mare di Napoli. La notizia, diffusa dai familiari, è stata confermata da fonti sanitarie.

La donna ha fatto il vaccino Astrazeneca il primo di marzo, il lotto ABV5811, in via di sequestro in queste ore in tutta Italia. La donna, sottolineano i parenti, non aveva patologie pregresse e si trova in rianimazione in condizioni gravissime. “Mia sorella – dichiara Antonio Battaglia fratello della donna 54enne in fin di vita – è sempre stata in ottima salute, adesso è in coma con una emorragia celebrale e vari trombi. Il mio appello al governo è di fermare il vaccino Astrazeneca, sospenderlo in attesa di opportuni approfondimenti. Tale vaccino sta portando le stesse identiche reazioni a tutte le persone che dopo la vaccinazione, muoiono o versano in condizioni gravi: emorragia celebrale e trombi. Riteniamo dunque che ci sia una chiara correlazione. Chiedo al Ministro della Salute di bloccare Astrazeneca e di fare luce su ciò che sta accadendo”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.